Real Sebastiani, rinforzo in chiave playoff: arriva il play-guardia Panzini: «Mi piace mettermi in gioco»

Lorenzo Panzini in maglia Virtus Cassino
3 Minuti di Lettura
Sabato 8 Maggio 2021, 10:34

RIETI - Il Real Sebastiani Rieti ha sottoscritto ieri sera l’accordo, con scadenza 30 giugno 2021, col playmaker Lorenzo Panzini, che vestirà la maglia numero 10.

La carriera

Panzini è nato ad Ancona il 13 gennaio 1990 e i suoi primi contatti col basket li muove nel settore giovanile della Stamura Ancona, con la quale peraltro, nel biennio 2005-2007 esordisce anche in prima squadra. Successivamente si materializza l’approdo alla Crabs Rimini dove, oltre a completare il percorso nei campionati giovanili, colleziona anche tre presenze in Legadue. Nella stagione 2008/2009 lo firma Vigevano e vince il campionato di A Dilettanti e dodici mesi più tardi ecco il bis, stavolta in canotta Barcellona Pozzo di Gotto. Lascia la Sicilia per approdare a Latina e l’anno successivo ecco il terzo sigillo con Ferentino. Panzini esordisce in serie A1 nella stagione 2012/2013 con la Sutor Montegranaro, poi la doppia esperienza con la Pallacanestro Lucca e il Basket Recanati nel campionato 2013/2014.

Ma le vittorie non sono ancora finite: nella stagione 2014/2015, infatti, arriva il quarto successo, stavolta a Siena con la maglia della Mens Sana, prima di tornare, prima di ritornare la stagione seguente a Rimini dove disputata ancora una volta un campionato di B da protagonista. Nell’estate del 2016 firma con Scafati (A2) ma ad inizio 2017 va a Cassino (B), dove trascorre un anno e mezzo. La prima mezza stagione di conclude con la sconfitta in Finale mentre la successiva corona il “pokerissimo” di promozioni. Nel 2018/2019, dopo dieci anni dalla sua prima volta, torna a Vigevano prima del passaggio alla Bawer Matera dove resta fino al dicembre scorso per poi scegliere il Giulia Basket Giulianova dove finora ha fatto registrare un 8,3 ppg, col 52% dal pitturato, il 94% dai liberi e il 34% dall’arco.

Le dichiarazioni

«Non è stato difficile accettare la proposta della Sebastiani perché sono un tipo al quale piace mettersi sempre in discussione, misurarsi con diverse realtà cercando alzare sempre l’asticella - afferma Panzini - Arrivo in una squadra che vanta il miglior coefficiente-vittorie tra  A, B e C e poter dare il mio contributo nella fase playoff è un qualcosa che mi affascina. Ho solo 31 anni ma situazioni del genere ne ho già vissute tante e spesso le mie scelte professionali sono dipese proprio da quali erano gli obiettivi che le società di turno si erano prefissati di raggiungere. Ora dovrà essere il campo a parlare per me, non vedo l’ora di aggregarmi alla squadra e iniziare a lavorare insieme ai miei nuovi compagni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA