Anche Rieti piange la morte di Dado Lombardi, portò la Brina in serie A nel 1973

Venerdì 22 Gennaio 2021 di Luigi Ricci
Anche Rieti piange la morte di Dado Lombardi, portò la Brina in serie A nel 1973

RIETI - Con la morte di Gianfranco “Dado” Lombardi scompare un pezzo fondamentale della storia del basket reatino. Fu chiamato nel 1972 da Renato Milardi, presidente della Amg Sebastiani Basket, nel doppio ruolo di allenatore-giocatore, l’ex fuoriclasse della Nazionale, di Virtus Fortitudo Bologna, per portare la squadra in serie A. Risultato prontamente ottenuto vincendo l’epico spareggio a Pesaro del 30 giugno 1973 contro Vigevano.

Dopodiché, appese le scarpe al chiodo, Lombardi diresse la “Brina” Rieti per altre due stagioni alla guida dei vari Vendemini, Vittori, Gennari, Lauriski, ai quali si aggiunsero nel campionato 1974/75 due grandi ex nazionali come Masini e Cerioni, oltre allo straniero di coppa Guerrero, per partecipare alla coppa Korac da cui Rieti fu eliminata in semifinale dal Barcellona. Ormai affermato, nel 1975 lasciò Rieti, dopo aver deposto i giusti semi, per intraprendere una lunga carriera da allenatore terminata nel 2001. Aveva 79 anni.

Npc Rieti e Real Sebastiani Rieti hanno ricordato il campione del passato sulle proprie pagine facebook

Ultimo aggiornamento: 19:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA