Rieti, il team "La Storia Infinita" si
aggiudica il Memorial intitolato
a Eugenio Labonia e Mirko Felici.
Foto

Martedì 3 Dicembre 2019 di Luigi Ricci
I vincitori

RIETI - La formazione “La Storia Infinita” si aggiudica il 3° Memorial Eugenio Labonia – Mirko Felici al termine delle finali disputate domenica pomeriggio in cui, al di là, del mero risultato ciò che conta è stato ricordare i due giovani sportivi prematuramente scomparsi.
 

 

La finale, contro gli “Amici di Peppe” è stata avvincente per tre quarti dove si è distinto a suon di triple Angelo Buccini. La Storia Infinita però riesce progressivamente a prendere il sopravvento grazie alla difesa, alla panchina più lunga e alla maggiore freschezza, imponendosi 58-42. Per gli Amici di Peppe, oltre ad Angelo Buccini (14 punti), buona prova per Giampiero Mariantoni (9) e Stefano Cicchetti (11). Per La Storia Infinita prova super per Andrea Papale (20) Mvp della finale, ben coadiuvato dal fratello Angelo (13) e dalla sapiente regia di Lionello Matteucci.
 
Nella finale per il terzo e quarto posto si sono affrontate la squadra ternana “Real Mente Over” e la rappresentativa della Polizia di Stato di Rieti. Match intenso ed equilibrato nel primo tempo in cui i due cugini (nipote e figlio di Eugenio Labonia) Biagini (15) e Labonia (11) duellano coi ternani Mancini (13), Mammoli (14) e Sampalmieri (22), quest’ultimo premiato come miglior realizzatore del Memorial. Nella ripresa prevalgono la maggiore esperienza e la migliore precisione al tiro dei “Real Mente Over” rispetto alla Polizia di Stato. Da segnalare la buona prestazione del Questore di Rieti, Antonio Mannoni (7), che ha dimostrato buona tecnica e di essere ancora in ottima forma. Punteggio finale 62-49 per i Real Mente Over.
 
Alla fine della partita ha preso la parola Franco Borsaro (classe 1954) dei “Real Mente Over” che ha avuto parole bellissime per gli avversari e gli organizzatori e che è poi stato premiato (offerto da Megasport) come “veterano” del torneo da un gruppo di giovani cestisti in erba.
 
Di seguito la classifica finale ed i premi consegnati agli atleti dal delegato del Coni di Rieti Luciano Pistolesi e dal delegato delle Fip di Rieti Antonio Olivieri.
 
1^ Classificata “La Storia Infinita” (Premio offerto e consegnato dalla Famiglia Labonia): Cocuccioni, De Calistri, De Zuane, Di Fazi P., Giorgio Olivieri S., Maccaroni, Marignetti, Matteucci A., Matteucci L., Papale A., Papale Ang., Pellegrino, Valzano.
 
2^ Classificata “Amici di Peppe” (Premio offerto e consegnato dalla Famiglia Felici): Agabiti, Buccini A., Buccini S., Buccioli, Buccioni, Cicchetti, De Santis, Giachin, Giovannelli, Grillo, Labonia S., Mariantoni, Nerici, Vio.
 
3^ Classificata “Real Mente Over” (premio offerto dalla Palestra Planet): Annesanti, Borsaro, Castellani, Facondini, Mammoli, Mancini, Marcelli, Minestrini, Piermarini, Rossi, Sampalmieri.
 
4^ Classificata “Rappresentativa Polizia di Stato” (premio offerto dalla Palestra Planet): Biagini, D’Ambrosio, Faraglia, Fazi, Felici, Ficorilli, Labonia, Mannoni, Micheli, Razzano, Spuntarelli, Teti.
 
Giocatori premiati: Questore di Rieti per la sua disponibilità, premio consegnato da Giancarlo Cantonetti. Premio Fair Play a Lionello Matteucci. Miglior Marcatore a Giuseppe Sampalmieri, Mvp della finale Andrea Papale, premiato dall’organizzazione del torneo l’arbitro Fip della sezione di Rieti Alessandro Zambotto, al quale è andato un sentito ringraziamento da parte di tutti i partecipanti per la sua bravura e pazienza.
 
L’organizzazione ringrazia di cuore quanti hanno preso parte alla due giorni organizzata per rendere omaggio a due amici che sono sempre rimasti nel cuore, non solo dei propri familiari, ma di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerli. Sentito anche il ringraziamento dei familiari di Eugenio Labonia e Mirko Felici presenti sugli spalti e sul parquet con Simone Labonia (figlio di Eugenio), Marco Biagini (nipote di Eugenio) e Massimo Felici (fratello di Mirko) tutti in squadra nella rappresentativa della Polizia di Stato.

Ultimo aggiornamento: 12:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma