Rieti, il centro storico cambia volto: ecco l'American bar

Luca Salari
di Giacomo Cavoli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Dicembre 2021, 00:10

RIETI - Non tutto è da buttare. O meglio, non tutti alzano bandiera bianca sul ponte della malandata nave che risponde al nome di centro storico della città. Sarà per la giovane età, per un pizzico di incoscienza, per l’amore per la propria Rieti, ma per una attività che abbassa le saracinesche dopo quasi un secolo di attività - la profumeria Di Gregorio di via Pennina - c’è anche chi azzarda il rilancio, puntando le sue fiches sulla voglia di rinascita, di ripresa del tessuto economico cittadino. E lo fa rilevando i locali della Gioielleria Macilenti, dove ha in animo di aprire un american bar.

La scommessa
La promessa era quella di riuscire a tagliare il nastro d’inaugurazione entro la fine dell’anno, per regalare una nuova luce d’energia ad un centro storico sempre più commercialmente ibrido e sempre meno salotto buono della città. 
Scommessa vinta, e non in una via qualunque, ma direttamente nella centralissima piazza Vittorio Emanuele II dove, nei locali che hanno ospitato per anni l’ex gioielleria “Macilenti” (foto grande), lunedì 27 dicembre, a partire dalle 18 è pronto a prendere vita “Wally’s”, l’american bar (sopra una foto d’archivio) deciso a traghettare nel panorama cittadino l’esperienza di vita italo-americana dei tre fratelli Salari, i due gemelli 23enni Luca e Matteo e il 25enne Marco, che a Los Angeles si sta affermando come nome di peso all’interno della società immobiliare “Coldwell Banker”, dopo aver – fra gli altri – curato anche la vendita della villa appartenuta all’ex presidente Usa Ronald Reagan.

Ecco il Wally's
Nome non certo scelto a caso, quello della nuova attività nel cuore di Rieti, ma pescato da uno dei locali più in di Beverly Hills, quel “Wally’s” che, nel corso di decenni, a Los Angeles è divenuto l’immancabile luogo di ritrovo delle celebrità hollywoodiane di ogni tempo, e non solo. Così, Luca, Marco e Matteo – che della resilienza e della capacità di adattamento del life-style americano hanno preso soltanto il meglio, coniugandole con le loro radici italiane – sono pronti a regalare un nuovo punto di vista alla città, dopo il successo imprenditoriale dello “U.s.a Store”, il negozio di abbigliamento americano aperto in via Roma nel 2018 e della sua succursale ternana inaugurata nel settembre di quest’anno.

Tradizioni e radici
«A casa nostra, l’America è una tradizione di famiglia – scherzano i tre fratelli Salari – Ma le nostre radici reatine ci portano ad avere profonda fiducia nel centro storico della città, che siamo convinti possa tornare a brillare di luce propria. D’altronde, come in ogni città italiana, la piazza è sempre stata il fulcro della vita sociale e piazza Vittorio Emanuele II deve tornare ad esserlo». E così arriva il salto verso l’avventura imprenditoriale che unirà ancora di più i tre fratelli Salari, pronti a proporre anche le particolarità del Poke, tipico piatto hawaiano, unito allo stile di vita dell’american bar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA