L'azienda reatina Reset premiata al Quirinale dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il riconoscimento nell'ambito dell'Eni Award 2020

Il Presidente Sergio Mattarella consegna la menzione speciale Eni Joule for Entrepreneurship a Valerio Manelfi di RESET (Foto Quirinale)
di Emanuele Laurenzi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Ottobre 2021, 18:42

RIETI - La Reset sale sul colle più alto di Roma. L'azienda reatina che opera nel settore dell'economia circolare e dell'energia da fonti rinnovabili ha conquistato stamattina il Quirinale, dove è stata premiata direttamente dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. L'occasione è stata la consegna degli Eni Award 2020 e, a ricevere il riconoscimento per Reset è stato Valerio Manelfi, che ha ritirato il premio direttamente dalle mani del Capo dello Stato. L'Eni Award è giunto alla sua tredicesima edizione ed è conosciuto come il «Nobel dell'Energia», è considerato un punto di riferimento a livello internazionale per la ricerca nei campi dell'energia e dell'ambiente e testimonia l'importanza che la ricerca scientifica e l’innovazione hanno per Eni. 

La Commissione scientifica, che valuta i vincitori, è composta da scienziati dei migliori istituti di ricerca mondiali e, negli anni, ha visto la partecipazione di 6 premi Nobel e ha analizzato oltre 10mila candidature di progetti e quest'anno ci sono state oltre 500 candidature. 

A partire da quest’anno Eni, attraverso Joule, la sua Scuola per l’Impresa, ha istituito un ulteriore riconoscimento destinato a team, spin off universitari, startup e volto a favorire l'applicazione, la valorizzazione e il trasferimento delle tecnologie promuovendo nel contempo la creazione di un ecosistema dell’innovazione sostenibile. Proprio in relazione a questa nuova sezione è stato assegnato il premio al team Reset di Rieti, che ha ricevuto la Menzione speciale “Eni Joule for Entrepreneurship” con la seguente motivazione:

«RESET (Renewable Energy Solutions Environmental Technology), con un livello di maturità molto alto (TRL 9) è ormai una Pmi con sede a Rieti e si occupa di produzione combinata di energia elettrica e termica attraverso gassificazione delle biomasse. Nata nel 2015 da quattro founder, conta oggi circa 70 dipendenti. Selezionata da Joule nel programma Open Italy 2020 di Elis, ha appena concluso un percorso di sperimentazione presso impianti Eni.»

© RIPRODUZIONE RISERVATA