La Commissione Tributaria su Imu e Tari accoglie i ricorsi dell'Ater contro il Comune di Rieti

La Commissione Tributaria su Imu e Tari accoglie i ricorsi dell'Ater contro il Comune di Rieti
3 Minuti di Lettura
Martedì 21 Settembre 2021, 11:45

RIETI - L’Ater di Rieti non deve versare al Comune di Rieti l'Imu e la Tari per l'anno 2019 per i propri alloggi sociali: a sostenerlo con due sentenze la Commissione Tributaria Provinciale di Rieti sulla base di una legge che equipara gli alloggi sociali alla “abitazione principale” e quindi esentati da quel tipo di tassazione.


L'Azienda Territoriale della provincia di Rieti rende infatti noto che la Commissione Tributaria Provinciale di Rieti ha depositato due sentenze relative ai contenziosi Imu e Tasi per l'anno 2019. L'Ater con ricorso presentato a gennaio 2021 aveva impugnato le cartelle di accertamento, per un importo complessivo di poco più di 1 milione di euro, emesse dal Comune di Rieti, con grande tempestività rispetto al termine quinquennale di prescrizione, nel mese di novembre 2020. I due ricorsi sono stati accolti e le due sentenze hanno visto prevalere le motivazioni addotte dall'Ater con compensazione delle spese.


Il Presidente dell'Ater Giancarlo Cricchi commenta: «Ci troviamo di fronte al dodicesimo ricorso che siamo stati costretti a presentare innanzi la Commissione Provinciale che oggi con queste sentenze puntualizza a dovere la inconsistenza dei presupposti che hanno determinato l'ennesima richiesta impositiva per Imu e Tasi per il 2019 dopo quelle per gli anni 2014-2015-2016 e per gli anni 2017-2018. Un contenzioso che ormai per le prime annualità è al vaglio della Cassazione. Al Comune di Rieti dovrebbe essere ben noto che dal 2014 gli alloggi sociali sono stati, dal legislatore nazionale, equiparati all'abitazione principale e quindi non assoggettati alla tassazione comunale sugli immobili. Tuttavia continua a sostenere che gli alloggi Ater non siano alloggi sociali, dimenticando però che gli stessi alloggi, vengono tutti assegnati dallo stesso Comune di Rieti secondo la graduatoria per assegnare le case popolari stilata dallo stesso Comune. Credo importante che i cittadini e gli assegnatari degli alloggi sociali sappiano che questa situazione costringe i due enti pubblici, l'Ater e il Comune, a dei contenziosi molto costosi pagati con risorse pubbliche e quindi dei cittadini. È inutile evidenziare che ciò sottrae importanti risorse economiche che potrebbero utilmente essere spese per la manutenzione degli immobili che ne hanno grande necessità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA