Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rieti, Gherardi all’Asm. Cicchetti: viene gratis

Silvio Gherardi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Giugno 2022, 00:10

RIETI - E’ forse stato, e si può anche togliere il forse, il tema più pesante trattato in questa campagna elettorale per le Comunali piuttosto soporifera, dove ogni candidato ha pensato più che altro a portare avanti i sui temi, più che a intersecare quelli degli avversari politici. Parliamo del caso Asm, di una ripubblicizzazione che, spot elettorali a parte, deve ancora compiersi e chissà quanto tempo ancora servirà (considerati i ricorsi del socio privato) e per ultimo del “caso Gherardi”, il manager in pensione nominato nel consiglio di amministrazione della Municipalizzata. 
Bene, al Pd reatino che ha puntato l’indice sul corrispettivo che sarebbe stato disposto dalla municipalizzata al manager, contestando il fatto che essendo in pensione non potrebbe - secondo la legge Madia - percepire compensi, ha ieri replicato il sindaco uscente Antonio Cicchetti, con il suo stile al solito “diplomatico”.
«Probabilmente indispettiti dall’avanzato stato di pubblicizzazione di Asm - così assicura Cicchetti - dall’apertura del Parco dello sport e del benessere di via Duprè Theseider e dalla conclusione di tante opere pubbliche, i disorientati esponenti della sinistra cittadina attaccano sulla nomina del manager Silvio Gherardi in Asm. Precisiamo che Gherardi - spiega Cicchetti - non è vicepresidente, prima bugia, che non ha percepito un euro, come già accaduto nell’esercizio della carica di consigliere comunale di Rieti e in quella di professore a contratto all’Università di Pisa, che non intende farlo e che si è messo gratuitamente a disposizione della città. Mi auguro che la stessa attenzione destinata all’Azienda servizi municipalizzati venga rivolta anche ad altre società partecipate di altri Comuni della provincia di Rieti e che, inoltre, si valuti pubblicamente anche l’opportunità di alcune consulenze a pagamento conferite dalla Regione Lazio». Sul caso Gherardi e le rassicurazioni del sindaco, è intervenuto il capogruppo Pd in Comune, Alessandro Mezzetti. «Prendiamo atto di quel che dice Cicchetti. Rileviamo però - spiega Mezzetti - che esiste una atto deliberativo dell’assemblea dei soci su nomina e compenso a Silvio Gherardi. Stiamo alle carte e queste affermano che Gherardi verrà pagato. Una disattenzione? Una dimenticanza? Se Cichetti afferma che verrà gratis, bene. Però, anche in questo caso, serve un protocollo di comunicazione che al momento non c’è. Anche in questo caso, una dimenticanza?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA