Rieti, rimesso in libertà lo spacciatore
straniero, ora divieto di soggiorno

Rieti, rimesso in libertà lo spacciatore straniero, ora divieto di soggiorno
2 Minuti di Lettura

RIETI - Arresto convalidato e scarcerazione con il divieto di soggiornare nel territorio della provincia di Rieti, provvedimento immediatamente esecutivo dal momento della remissione in libertà, per Emmanuel Tetteh, il liberiano di 20 anni arrestato da agenti della squadra Mobile mentre, seduto su una panchina, cercava di richiamare l’attenzione degli studenti del liceo Scientifico Carlo Jucci per vendergli dosi di marijuana, rinvenute durante la perquisizione dai poliziotti nelle sue tasche già confezionate, due nel giubbotto e tredici nello zainetto che portava con se.

Il gip ha ritenuto fondati i gravi indizi di colpevolezza che hanno portato al fermo dello straniero ma non ha accolto la misura di custodia cautelare in carcere avanzata dalla procura nei confronti di Tetteh - assistito dall’avvocatessa Sara Principessa, si è avvalso della facoltà di non rispondere - ma l’ha sostituita con il divieto di soggiorno nel Reatino e anche in altri comuni italiani se l’autorità giudiziaria lo riterrà necessario.

 

Giovedì 26 Ottobre 2017, 10:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA