Rieti, si era allacciato abusivamente
alla rete di energia elettrica:
settantenne arrestato dai carabinieri

Giovedì 21 Settembre 2017
1
L'allaccio abusivo

RIETI - I carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Rieti, insieme ai militari della stazione di Labro hanno arrestato un settantenne, responsabile di furto di energia elettrica.

I consumi anomali registrati dall'Enel hanno dato l’”input” ai militari di indagare ed effettuare sopralluoghi nei pressi dell’abitazione al termine dei quali è stato riscontrato che lo stesso proprietario dell’abitazione con annessa azienda agricola, al fine di procurarsi un illecito vantaggio, si era reso responsabile di furto di energia elettrica ai danni dell'Enel, allacciandosi abusivamente alla rete elettrica comunale. Un'operazione risultata essere anche pericolosa per l’incolumità personale proprio perchè effettuata direttamente sui cavi dell’alta tensione.

Il danno quantificato, ammonta a circa 11.000 euro.
Il cavo elettrico utilizzato per l’illecito allaccio della lunghezza di circa 5 metri, è stato distaccato da personale dell’enel fatto intervenire dai militari per il ripristino della rete elettrica e sottoposto a sequestro penale. Dopo le formalità di rito, il pensionato e’ stato dichiarato in arresto per furto aggravato di energia elettrica e come disposto dall’autorità giudiziaria, sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Ultimo aggiornamento: 18:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA