Rieti, furti nelle tabaccherie: arresti dei carabinieri

Giovedì 8 Aprile 2021
Carabinieri

RIETI - I carabinieri del Comando Provinciale di Rieti hanno condotto un’importante operazione di contrasto al fenomeno dei furti in danno di rivendite di tabacchi che giunge a conclusione di due distinte attività d’indagine condotte rispettivamente dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rieti e dall’omologo reparto della Compagnia di Cittaducale.

In particolare, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rieti hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal Tribunale di Rieti - Ufficio G.I.P. nei confronti di tre soggetti di nazionalità romena, due dei quali residenti a Guidonia Montecelio ed uno a Tivoli, ma di fatto domiciliato a Gallarate (Varese). I tre sono ritenuti responsabili di complessivi quattro furti perpetrati in danno di altrettante rivendite di tabacchi ubicate sul territorio reatino, anche nei già provati comuni del cratere del sisma.

Il primo dei provvedimenti cautelari arriva a conclusione di un’articolata indagine condotta dai militari del N.O.R. e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti avviata nell’autunno del 2020.

L’indagine ha tratto origine dal furto avvenuto il 28 settembre 2020 ai danni del bar tabaccheria “Tee Pee” di Rivodutri. Nella circostanza gli autori si erano impossessati di tabacchi per oltre 4.000 euro, biglietti delle lotterie, del valore di almeno 2.600 euro e 600 euro corrispondente all’incasso lasciato in cassa in denaro contante, per un valore complessivo di circa 7.500 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA