Rieti, ubriaco danneggia auto parcheggiate in centro: arrestato. Inchiesta su agente che usa sfollagente

Arrestato per i reati di danneggiamento aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Ubriaco danneggia auto parcheggiate in centro a Rieti: arrestato. Inchiesta su agente che usa sfollagente Il video dell'arresto
2 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 18:27 - Ultimo aggiornamento: 18:43

RIETI - Intorno alla mezzanotte odierna, la polizia interveniva nel centro storico di Rieti a seguito di numerose telefonate pervenute al “112” che segnalavano un giovane, in evidente stato di ebrezza, che con calcl e pugni aveva danneggiato delle autovetture nei pressi della stazione ferroviaria.

Rinvio a giudizio per falsi bisognosi di Cas, il Comune di Amatrice si costituisce parte civile

La persona successivamente si spostava in piazza Oberdan, continuando a danneggiare durante il tragitto cestini di rifiuti ed altri oggetti, fino a quando veniva intercettato dagli operanti nelle immeediate adiacenze di un bar. Lo stesso, denudandosi della camicia, si dava alla fuga rovinando a terra mentre tentava di sottrarsi all’identiflcazione. Gli operatori uno dei quali con l’utilizzo dello sfollagente lo raggiungevano e lo immobilizzavano, per poi accompagnarlo in Questura.

Video

Dopo essersi inizialmente calmato, l’uomo dava nuovamente in escandescenza, aggredendo i due agenti, i quali, nel corso della colluttazione, riportavano lesioni personali, refertate dal locale Pronto Soccorso, con prognosi di dieci giorni ciascumna

Il giovane, un cittadino runeno di annl 25, è stato arrestato per i reati di danneggiamento aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa dello svolgimento del procedimento penale instauratosi nei suoi confronti, durante il quale la sua eventuale responsabilità penale verrà accertata dal Giudice.

In riferiinento ad un video che riprende il momento del controllo, sebbene sia evidente che il soggetto è in stato di forte alterazione, uno degli operanti utilizza lo sfollagente in dotazione; per tale comportamento è già stata avviata un’inchiesta disciplinare a suo carico ed è stata lnformata l’autorità giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA