Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Angeli in moto sfreccerà al fianco dell'Alcli. Consegna del servizio gratuito di parrucche

Angeli in moto sfreccerà al fianco dell'Alcli. Consegna del servizio gratuito di parrucche
di Fabiana Battisti
3 Minuti di Lettura
Sabato 6 Febbraio 2021, 12:44

RIETI - È stato sottoscritto il protocollo d'intesa tra Alcli Giorgio e Silvia e la sezione di Rieti dell’associazione italiana Angeli in Moto (in foto). Proprio il 4 febbraio, nella Giornata Mondiale contro il cancro, ha trovato sponda nell’unanimità del Consiglio Direttivo e si è consolidata l’unione di intenti e risorse in favore dei malati oncologici presso la Casa di Accoglienza in via Terminillese. 


«Fare rete tra associazioni di volontariato, fa crescere e migliorare l'impresa del bene», commenta il vice presidente dell'Alcli Emilio Garofani. 

E in un momento complesso come quello attuale, dettato dal protrarsi della pandemia mondiale, agli angeli su due ruote sarà affidato un compito speciale: la consegna del servizio gratuito di parrucche, il Progetto Alessandra, per garantire la massima sicurezza di quanti ne faranno richiesta. 

«Siamo sempre felici quando possiamo attivare collaborazioni e sinergie con altre associazioni che operano nel segno del volontariato puro – commenta la presidente dell'Alcli, Santina Proietti - la generosa ed utilissima proposta dell'associazione che ci consentirà di evitare assembramenti nella nostra sede nel totale rispetto della normative anti Covid».

Angeli in moto è una risorsa in grado di ricordare dal 2015 alla società civile che da soli si va più veloci, ma è solo insieme che si va più lontano, anche per questo nello scorso anno la sua fondatrice Maria Sara Feliciangeli è stata insignita dal Presidente Mattarella dell’onorificienza di Cavaliere delle Repubblica. Con 800 motociclisti su tutta Italia l’associazione ha distribuito fino ad oggi farmaci e sostegno alle famiglie in difficoltà, al fianco di Salvamamme e AISM (Associazione Italiana sclerosi multipla). 

La sezione di Rieti dal 4 febbraio svolgerà un importante ruolo solidale, i chilometri divorati dal roboante motore delle moto dei volontari accorceranno le distanze umane per curare le emozioni e le interazioni tra le persone: «Quando entri in contatto con la sofferenza capisci che le sofferenze si assomigliano ma non sono mai le stesse. - osserva il Presidente e fondatore della sezione reatina Angeli in moto, Fiorenzo Francioli - Con i medicinali che abbiamo trasportato finora è stato diverso, lo scambio con le famiglie frequente tanto da costruire amicizie di contatto. Qui non è solo una questione di sopravvivenza, si tratta di un medicinale per lo spirito, non esattamente un salva vita ma un salva qualità della vita quotidiana. La parrucca rappresenta infatti anche l’abbattimento di una barriera emotiva per chi la riceverà. Per questo supereremo le percorrenze attuali di 50/60 km di distanza e organizzeremo staffette tra le sezioni di Angeli in moto. Sono molto soddisfatto di aver proposto il servizio gratuito della nostra sezione all'Alcli che è un faro del volontariato oncologico e saprà cogliere questa opportunità a beneficio dei malati».

A strutturare l’iniziativa sarà il gruppo operativo, coordinatore delle richieste di attivazione del servizio, di cui faranno parte per l'Alcli: le volontarie Roberta Giovannelli e Francesca Ulizio, mentre per l'associazione Angeli in Moto:  i volontari Sara Feliciangeli (Presidente Aim) Fiorenzo Francioli (Presidente sezione reatina Aim), Floriano Caprio (vice Presidente nazionale).

© RIPRODUZIONE RISERVATA