Rieti ancora ko, ma per Boccolini è un pareggio: «Creato molto». Grave l'infortunio di Signate

Alessandro Boccolini (foto Meloccaro)
di Marco Ferroni
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Ottobre 2021, 17:45

RIETI -  Al termine della (mezza) gara di San Donato Tavarnelle, che ha visto i toscani legittimare il 3-1 del primo tempo giocato lo scorso 3 ottobre, con un 4-2 finale che vale la vetta del girone E, il tecnico del Rieti Alessandro Boccolini si esprime così sulla gara dei suoi:

«Devo fare i complimenti ai miei ragazzi - dice - per come hanno giocato questo secondo tempo, abbiamo creato, a differenza della scorsa “partita” contro di loro, parecchie sofferenze ai loro reparti riuscendo sempre a metterli in difficoltà limitando le loro giocate e non facendogli mai prendere campo. Non siamo riusciti a concretizzare le palle goal create, ma rispetto al primo tempo della scorsa volta è stata una partita totalmente diversa per approccio e intensità. Purtroppo sapevamo che contro una squadra in salute e a punteggio pieno la rimonta era complicata e nei risultati non ne usciamo bene in questi due scontri tra San Donato e Arezzo, ma siamo tutti convinti sia noi che i ragazzi che possiamo ripartire da queste due ottime prestazioni fatte domenica e oggi, cosi da affrontare le prossime giornate con più certezze e soprattutto fame di vittorie. Il risultato ovviamente del tabellino sarà 4-2 ma per tutti noi è un 1-1 per quello visto oggi. Dispiace per l’infortunio grave di Signate alla clavicola: stiamo aspettando ulteriori notizie sperando di ritrovarlo come Zona il più presto possibile a disposizione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA