Tre under 30 scommettono sull'agricoltura a km 0: «Prodotti genuini che ricordino quelli messi sulle tavole dai nostri nonni»

Tre under 30 scommettono sull'agricoltura a km 0: «Prodotti genuini che ricordino quelli messi sulle tavole dai nostri nonni»
di Lorenzo Quirini
2 Minuti di Lettura
Martedì 26 Luglio 2022, 09:10

RIETI - L'azienda agricola locale "I Cugini della Campagna" si conferma un'importante realtà commerciale per il nostro territorio. Un progetto totalmente made in Rieti che parte 3 anni fa, dall'unione di intenti di Antonello Angher, Danilo Testa e Riccardo Ricci, tutti con meno di 30 anni di età.

Tutto nasce  tra i banchi dell'istituto Tecnico Agrario di Rieti, dove i 3 si sono diplomatie oggi l'azienda conta 10 ettari e un crescente numero di clienti. Le coltivazioni sono varie, ma tutte hanno un comune denominatore: l'impatto minimo e la coltivazione biologica.

La costanza ha ripagato i 3 ragazzi che hanno recentemente ampliato la loro offerta con l'apertura di un chiosco in località Giardino, al bivio con Rocca Sinibalda. Non più solo frutta e verdura ma anche carne e formaggi di allevatori locali.

«Per noi 3 la scelta di investire sulla nostra terra è stata quasi automatica, vista la bellezza e la potenzialità del territorio e l'abbondante richiesta di prodotti locali - raccontano i giovani imprenditori - Con il passare del tempo siamo andati ben oltre le nostre aspettative, tanto che abbiamo dei clienti anche da Roma».

Fa certamente piacere notare l'attaccamento di 3 ragazzi alla loro terra e ad un settore da sempre  fondamentale per il nostro territorio: «La nostra forza sta nei criteri di coltivazione e nel rispetto dell'ambiente: cerchiamo di offrire prodotti genuini che ricordino l'autenticità di quelli messi sulle tavole dai nostri nonni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA