Prima lezione sulle piante eduli spontanee all'Agraria di Rieti: un'esperta guida gli alunni sul campo

Prima lezione sulle piante eduli spontanee all'Agraria di Rieti: un'esperta guida gli alunni sul campo
di Lorenzo Quirini
1 Minuto di Lettura
Martedì 2 Marzo 2021, 13:16 - Ultimo aggiornamento: 13:18

RIETI - L’Agraria di Rieti e Cittaducale si avvale di un’esperta per un ciclo di lezioni sulle piante selvatiche, rivolto ai frequentanti del corso serale. Sale in cattedra Silvia Nulli Smuraglio, esperta di erbe e piante eduli spontanee, per tenere delle lezioni all’aperto, volte al riconoscimento e alla scoperta di diverse specie.

Pimpinella (Sanguisorba Minor), Borsa del Pastore (Capsella Bursa Pastoris), Piantaggine (Plantago Lanceolata), sono solo alcuni dei nomi di piante più ricorrenti nelle nostre zone, di cui la Nulli Smuraglio ha sottolineato le caratteristiche scientifiche ed alimentari, senza tralasciare l’aspetto ecologico ambientale soprattutto per la protezione di specie a rischio come la Bunias erucago, conosciuta come “Cassella”.

«Valida l'offerta sul territorio del corso per adulti, che offre l'opportunità di fornire professionalità di qualità» sottolinea la dirigente Stefania Santarelli, soddisfatta del serale dell'Agraria, che ha aperto le iscrizioni anche per l'anno 2021/22.

Ottima la risposta degli alunni, catturati dalla padronanza e dalla passione dell’esperta: così si tramanda un sapere antico ma sempre attuale, soprattutto con la primavera alle porte e con i crescenti risvolti del mercato biologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA