Rieti, aeroporto Ciuffelli: ridotto
il canone all'Aero club

Giovedì 30 Agosto 2018 di Giacomo Cavoli
Aeroporto Ciuffelli
RIETI - L'Aero Club Rieti potrà continuare a pagare il canone demaniale di concessione per l'utilizzo dell'aeroporto Ciuffelli nella misura agevolata prevista a favore delle associazioni sportive dilettantistiche. A stabilirlo è stata la sentenza di primo grado emessa dal giudice Corrado Cartoni della seconda sezione civile del tribunale di Roma, che ha riconosciuto la fondatezza dei difetti di motivazione, contraddittorietà, sproporzionalità e violazione della normativa costituzionale a tutela dello sport dilettantistico, sollevati dallo studio legale romano Sanino (rappresentato dagli avvocati Mario Sanino, docente universitario di tanti legali reatini, Anna Masutti, Giampaolo Ruggiero e Marco Di Lullo) che, per conto del sodalizio sportivo reatino, ha impugnato il ricorso contro la decisione dell'Enac, l'Ente nazionale per l'aviazione civile, assistito dall'avvocatura generale dello Stato, di fissare il pagamento del canone demaniale al cento per cento del suo valore di mercato.

LA MOTIVAZIONE
Una decisione che l'Enac aveva comunicato all'Aero Club Rieti nel 2014, giustificandola come un'indicazione ricevuta da parte dell'Agenzia delle Entrate e che avrebbe costretto il sodalizio a pagare 62.769 euro all'anno di canone demaniale, anziché i 5.869 euro previsti dall'agevolazione (in questo caso del dieci per cento) stabilita dal decreto presidenziale del 2005 per gli immobili dello Stato dati in gestione ad associazioni non a scopo di lucro che, mantenendone la funzionalità, li rendono fruibili alla collettività. «E' del tutto irragionevole e sproporzionato, oltre che contrario a buona fede come regola oggettiva di condotta nei rapporti contrattuali, l'aumento del canone dal 10% al 100% in modo unilaterale e senza una reale motivazione», scrive il giudice nella sentenza, annullando così la nota dell'Enac (condannato a pagare le spese processuali) e confermando il diritto dell'Aero Club Rieti al canone agevolato. Una decisione che, almeno in primo grado, garantisce la sopravvivenza dell'Aero Club Rieti «Alberto Bianchetti», promotore delle gare di volo a vela reatine, il quale, considerate le spese di gestione del sodalizio e di manutenzione della flotta, non avrebbe superato il primo anno di attività, se fosse stato costretto a pagare gli oltre 62mila euro annuali. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma