Accumoli, riconteggio delle schede:
ecco tutte le ipotesi

Domenica 31 Maggio 2020 di Marzio Mozzetti
Elezioni comunali
RIETI - All’indomani della clamorosa decisione assunta dal Consiglio di Stato sulle comunali del maggio 2019, ovvero il riconteggio delle schede (la lista vincitrice aveva un solo voto di scarto) ci si interroga su cosa accadrà dopo che la Prefettura avrà accertato il risultato. In caso di conferma dei risultati già acquisiti si andrebbe avanti con l’attuale amministrazione guidata da Franca D’Angeli. Da capire è come si procederà in caso di vincita della lista opponente. Il candidato a sindaco Francesco Nigro è uscito dalla sua compagine, all’indomani della sconfitta; non ha partecipato ai ricorsi e si è costituito con un proprio gruppo consiliare. Se la Prefettura accertasse la sua vittoria, sarebbe proclamato sindaco e dovrebbe aottenere i voti di “fiducia” in aula: a quel punto sarebbero da constatare gli attuali rapporti con gli ex colleghi ora minoranza. Nigro potrebbe anche tentare la strada più difficile: una maggioranza trasversale, un’amministrazione di “responsabilità” tesa a evitare il commissariamento. Ovviamente spetterà al Prefetto Giuseppina Reggiani operare le valutazioni del caso. I percorsi sono in entrambi i casi legati all’esame delle risultanze elettorali: anche un pari potrebbe riportare alle urne. L’unica cosa certa è che entro il 31 luglio la Prefettura dovrà produrre la necessaria documentazione al Consiglio di Stato. Ultimo aggiornamento: 14:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani