Rieti, è morto Aaron il cane-eroe
tra le macerie di Amatrice

Mercoledì 15 Aprile 2020 di Emanuele Faraone
Aaron con Francesco Sacco
RIETI - E' morto il rotweiler Aaron, il cane-eroe tra le macerie di Amatrice che la mattina del 24 agosto 2016, aiutò i soccorritori a salvare la vita di tante persone rimaste sepolte sotto cumuli di pietre. A dare l'annuncio dell'improvvisa morte - con un commosso post a mezzo social - il suo conduttore Francesco Sacco: «Un amico, un collega, un eroe, un membro della mia famiglia».

Aaron, addestrato nella ricerca di persone scomparse dell'Associazione "Abruzzo K9", era stato protagonista di numerosi interventi di ricerca tra cui - oltre Amatrice - l'indivuazione del corpo senza vita di Alessandro Neri, un ragazzo ucciso a Pescara nel marzo del 2018.

«Non ho più lacrime, due cuori che battevano all'unisono, sei zampe per aiutare gli altri» ha scritto l'istruttore cinofilo con cui operava il rotweiler. Abilità e doti di ricerca indiscusse che lo avevano portato ad essere il primo cane da salvataggio del gruppo e successivamente ad essere "l'insegnante" degli altri cani.  Ultimo aggiornamento: 18:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani