Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il Real Sebastiani a Faenza per la cinquina. Debutta Maganza, torna Ndoja: «Credo giocherò una quindicina di minuti»

Marco Maganza a Casa Real (foto Ufficio stampa Real Sebastiani)
di Lorenzo Santilli
3 Minuti di Lettura
Sabato 5 Marzo 2022, 10:33 - Ultimo aggiornamento: 17:23

RIETI - Le quattro vittorie consecutive hanno rigenerato il Real Sebastiani, attesa domani dal confronto del  PalaCattani contro Faenza. Contro i padroni di casa della Raggisolaris, che mercoledì hanno battuto Civitanova nel primo dei tre recuperi che attendono il team di Garelli, apparso in ripresa nelle ultime due uscite, coach Finelli lancerà l'ultimo acquisto Maganza. Il pivot friulano si è aggregato soltanto giovedì al resto del gruppo, ma è già chiamato al debutto, ma l'altra buona notizia è il ritorno di Ndoja: appena 8 presenze, non gioca dalla sconfitta interna contro Cesena 30 gennaio e Finelli è pronto a gettarlo nella mischia per testare le sue condizioni. Ancora niente da fare invece per Ghersetti e Tchintcharauli.

Il coach Finelli

«Le buone notizie stavolta vengono in coppia, perché oltre a recuperare il nostro capitano Klaudio Ndoja, da giovedì abbiamo accolto anche l’arrivo di Marco Maganza - afferma il coach Alessandro Finelli - Entrambi saranno della partita a Faenza, seppur con un minutaggio ridotto: Klaudio perché viene da un lungo infortunio e va gestito, Marco perché è arrivato da pochissime ore e deve ancora entrare nei nostri meccanismi tattici. Comunque saranno d’aiuto per quello che potranno dare. Per il resto diciamo che siamo determinati nel voler continuare questo ciclo di vittorie e quindi andiamo a Faenza con grande determinazione, con entusiasmo ed energia, tutte componenti che fondano le radici proprio in quello che di buono abbiamo fatto nell’ultimo mese. La direzione è quella giusta perché c’è unità d’intenti e mentalità. Affronteremo un avversario che ha una stella del calibro di Sebastian Vico, che già all’andata ci ha fatto molto male, nonché un pacchetto di lunghi molto solido e atletico, nonché pericoloso in area. Sarà necessario giocare una partita motlo solida a rimbalzo e in area proprio proprio per limitare la loro fisicità, ma la chiave tattica sarà qualità della nostra difesa fuori casa, su un campo difficile, nonché la nostra capacità di attaccare le loro tattiche difensive».

Il capitano Ndoja

In Romagna rientrerà Klaudio Ndoja: «E’ stata lunga e dura – commenta il capitano – ma ormai ci siamo. Col coach Alessandro Finelli valuteremo quanti minuti potrò dare, credo una quindicina. Sarà utile per riprendere contatto col campo prima della pausa e poi recuperare del tutto, insieme ad altri assenti, oltre a far tirare il fiato un po’ a tutti, in particolare Loschi e Contento».

Così in campo

Raggisolaris Faenza: 5 Siberna, 6 Vico, 8 Ballabio, 9 Poggi, 10 Reale, 12 Molinaro, 13 Petrucci, 16 Aromando, 17 Cortecchia, 23 Rosetti. All. Garelli.

Real Sebastiani: 7 Stanic, 8 Dieng, 10 Contento, 11 Loschi, 13 Piccin, 15 Maganza, 21 Piazza, 24 Ghersetti,  25 Ndoja, 33 Okiljevic. All. Finelli.

Arbitri: Berlangieri (Mi) e Pulina (To)

Le altre gare (VI di ritorno)

Npc - Roseto

Montegranaro - Cesena

Jesi - Ancona

Luiss - Teramo

Giulianova - Imola

Senigallia - Civitanova 

Ozzano - Rimini

Classifica

Roseto 36 (21)

Rimini 32 (20)

Npc e Ancona 30 (21)

Real Sebastiani 28 (21)

Senigallia e Imola 26 (21)

Ozzano 24 (21)

Teramo 20 (21)

Cesena 18 (20)

Luiss 16 (21)

Faenza 14 (18)

Jesi 13 (21)

Giulianova 6 (21)

Civitanova 6 (20)

Montegranaro 4 (21)

© RIPRODUZIONE RISERVATA