Real Sebastiani pronto per il debutto in campionato contro Formia. Presentato il nuovo Gm Zampolini

Sabato 5 Dicembre 2020 di Lorenzo Santilli

RIETI - Il peggio è alle spalle per il Real Sebastiani, il gruppo in settimana ha ripreso ad allenarsi e domani si inizia a far realmente sul serio: al via il percorso in campionato dei reatini, di fronte c’è il Meta Formia (ore 18.00, PalaMinturno, Rubera e Giordano). Già incrociata e battuta in Supercoppa, i pontini all’esordio sono usciti sconfitti dal PalaDelMauro di Avellino contro i padroni di casa della Scandone, 66-60 il finale. Un vero e proprio incubo quello che ha colpito la compagine di Righetti, il pericolo è rientrato, ma gran parte del gruppo ha abbandonato la positività da pochissimi giorni. Non saranno del match Diomede e Cena, assenze  pesanti, ma che non possono preoccupare viste le ampie rotazioni a disposizione di coach Righetti.

LE ASPETTATIVE 

Alex Righetti tecnico del Real Sebastiani:«La squadra sta bene sia fisicamente, che psicologicamente, c’è la contentezza di esserci ritrovati dopo questo momento complicato vissuto dopo l’impegno di Cento in Supercoppa. Da martedì abbiamo ripreso a lavorare sul campo, di giorno in giorno abbiamo recuperato giocatori e nonostante rimangano ancora fuori Diomede e Cena, c’è la consapevolezza di poter fare bene aspettando i loro rientri. Chiaramente la condizione psicofisica della squadra non è quella ottimale, ma avendo iniziato con largo anticipo quest’estate, in poco tempo saremo in grado di recuperare tutte le nostre energie. Anche perché durante la quarantena i ragazzi si sono allenati da casa seguendo le indicazioni del nostro preparatore atletico Luca Verdecchia, che attraverso la piattaforma Zoom ha tenuto unito il gruppo. In questo momento dovremo essere bravi a gestire le forze e giocare di testa laddove fisicamente potremmo perdere qualcosa. Formia? Mi aspetto un avversario totalmente diverso da quello affrontato in Supercoppa, anche perché rispetto a quella gara, loro hanno potuto affinare la condizione atletica e migliorare tante situazioni, oltre al fatto che sono in ritmo».

I CONVOCATI

Bottioni, Casini (K), Di Pizzo, Drigo, Kader, Loschi, Ndoja (VK), Provenzani, Traini, Sornoza.

LA DIRETTA

Diretta tv su Canale 10 (ch. 19 dtt) e la messa in onda sarà a cura di Sabinia Tv


ZAMPOLINI 
Ufficiale la separazione con il ds Paolo Moretti, venerdì è scatta la nuova avventura di Domenico Zampolini a Rieti, stavolta nelle vesti di general manager. Accolto dal patron Roberto Pietropaoli, Zampolini mito del basket italiano e simbolo dell'Amg Sebastiani negli anni 80', torna in città a distanza di 12 anni dall'addio alla Nsb Rieti di Gaetano Papalia e in sede di presentazione ha svelato le sue emozioni:«Ho la sensazione che io e Rieti non ci siamo mai persi di vista - racconta il neo gm del Real Sebastiani - Il mio compito principale sarà quello di portare all’interno della società esperienza e tranquillità, la squadra così com’è è già altamente competitiva e con l’innesto di 2 americani sarebbe in grado di reggere l’urto anche della serie A2». Ma a tener banco in casa Real Sebastiani c'è il nodo PalaSojourner e Pietropaoli ha lanciato il suo ultimatum:«Comprendo le ragioni di Cattani, ma riparto dalle parole del presidente della Provincia Calisse: serve indire un tavolo di lavoro per cercare di trovare una soluzione. Lunedì risponderemo via pec alla società Npc Rieti per rimarcare la nostra disponibilità a trovare un accordo, ma per ottenerlo bisogna essere in due».

Ultimo aggiornamento: 19:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA