Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il Real Sebastiani va ko all'overtime contro Cesena 77-90. Foto. Furia Pietropaoli e fischi dei tifosi

La delusione a fine gara (foto Meloccaro)
di Lorenzo Santilli
3 Minuti di Lettura
Domenica 30 Gennaio 2022, 20:33 - Ultimo aggiornamento: 20:38

RIETI - Una crisi senza via d'uscita per il Real Sebastiani. Al PalaSojourner, con Ducarello spettatore interessato visto che sarà il nuovo coach, il Real guidato dal duo Mattioli - Miluzzi incassa un'altra figuraccia e crolla all'overtime 90-77 contro Cesena.

 

Vittoria meritata dei romagnoli, che compiono l'impresa, sciupando addirittura il + 14 all'ultimo quarto. Ndoja e compagni incassano i fischi dei propri tifosi. Furibondo Pietropaoli a fine gara, infuriato con tutti: dallo staff tecnico ai giocatori.

Il primo tempo
Non un gran inizio per il Real, la regia affidata a Piazza è lenta e macchinosa. Loschi fatica e allora è Ndoja con una tripla a dare la scossa, ma la squadra cresce definitivamente con l’ingresso di Stanic. Con il playmaker argentino in campo arriva il parziale, che permette ai reatini di chiudere il primo quarto sul 23-14. Sulle ali dell'equilibrio la seconda frazione. Il Real in attacco non decolla, scelte sbagliate e troppa fretta condizionano i padroni di casa, gli ospiti oltre a Mascherpa e Brighi, si fanno guidare da Nwokoye e Gallizzi, passando addirittura avanti (30-28). Sul finale non si scompone il Real e torna avanti con Loschi, 32-30 all'intervallo lungo.

La ripresa

Al rientro Galizzi ristabilisce la parità, il Real torna a premere sull’accelleratore e con Loschi arriva il +5. Cesena però non molla, la difesa del Real non funziona, confondendo troppo a rimbalzo e Cesena è sempre lì: Bugatti trova vita facile e al 29’ sigla il canestro del vantaggio (51-50). Gioco da 3 punti di Mascherpa e Cesena piazza il 7-0 di parziale, 56-50 per i romagnoli alla penultima sirena. La tripla di Galizzi lancia i romagnoli, il Real Sebastiani crolla in avvio di ultimo quarto, sprofondando sotto di 12 (64-52) a 7' dal termine. Reatini in confusione totale, Nwokoye crea il vuoto e vola sul +14. Arriva la reazione, prima Stanic e poi Loschi da 3, (68-62) a 3' dal termine. Cesena spreca troppo, Dieng è freddo dall'arco e la partita è riaperta, Stanic ferma invece il meno uno. A ribaltare il match ci pensa Loschi, per lui gioco da 3 punti e il Real torna avanti 70-68 a 17''. I reatini non commettono fallo e Nwokoye ristabilisce la parità (70-70), c'è bisogno dell'overtime.

L'overtime

Cesena sigla subito un 6-0 di parziale, che costringe Mattioli a fermare il gioco. Il Real non segna più, Cesena allunga sul +11, Loschi va a segno per la gloria, ma la partita oramai è andata: Real ko 90-77.

© RIPRODUZIONE RISERVATA