Npc Rieti e i cori contro Napoli
La società condanna e si scusa
"Valutiamo se commutare la squalifica
o giocare in campo neutro"

Giovedì 17 Ottobre 2019
Il PalaSojourner
RIETI - La Npc interviene dopo quanto avvenuto nella partita di mercoledì contro Napoli al Pala Sojourner. "La Npc Rieti Pallacanestro - spiega una nota - intende condannare fortemente e dissociarsi totalmente dai cori lanciati da una minoranza del pubblico reatino nei confronti dei tifosi partenopei presenti al PalaSojourner, cori che hanno determinato la squalifica del campo per una giornata da parte del Giudice Sportivo.
Npc Rieti Pallacanestro esprime profonda tristezza per quanto accaduto e si scusa con la società Napoli Basket, con il suo presidente, con i suoi tesserati, tutti i tifosi partenopei e con il proprio allenatore Alessandro Rossi. Da sempre la nostra società è portatrice di valori sani di rispetto, amicizia e sana competizione sportiva che nulla hanno a che vedere con quanto accaduto nella giornata di ieri.
In una settimana in cui si è portato a compimento il Crowdfunding, si è ottenuta la prima vittoria stagionale, si è presentato il progetto del nuovo campus polisportivo oltre a tanti altri progetti che Npc Rieti sta portando avanti, la società non può accettare che il comportamento di pochi rischi di macchiare il lavoro quotidiano del club, finalizzato a rafforzare la compagine e propagandare il nome della città di Rieti sul territorio nazionale.
Npc Rieti Pallacanestro sta riflettendo in queste ore se commutare la squalifica o giocare in campo neutro per dare un segnale forte ed invitare tutti ad assumersi le proprie responsabilità". © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma