I tabaccai piangono la scomparsa di Carmine Mazza, trovato privo di vita nel Deposito Fiscale

I tabaccai piangono la scomparsa di Carmine Mazza, trovato privo di vita nel Deposito Fiscale
di ​Daniela Melone
2 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Novembre 2020, 16:44

RIETI - Il corpo senza vita di Carmine Mazza, 52 anni, è stato trovato ieri, nel quartiere Micioccoli, all’interno del Deposito Fiscale, autorizzato a detenere i prodotti del tabacco. Da lui si rifornivano tutti i tabaccai di Rieti e dintorni, che oggi sono attoniti e sgomenti. Originario della Calabria, Mazza, che viveva da tempo a Rieti, lascia una moglie e due figli. “Ho perso il mio migliore amico – commenta Enrico Iannucci, titolare della tabaccheria Non solo fumo - Era una persona scrupolosa e attenta, uno di famiglia. Non partecipava agli utili, ma è come fosse stato un socio lavoratore. Si prodigava sempre e anche se occorreva qualcosa all’ultimo minuto, era sempre pronto a dare una mano. Un uomo squisito, dal punto di vista lavorativo e umano, che si spendeva per tutti”.

“L’improvvisa, triste notizia della scomparsa di Carmine ci ha profondamente colpito – spiega il presidente del sindacato dei tabaccai di Rieti Orlando Torda – Carmine era un uomo buono, sempre disponibile e professionale, una figura preziosa che ha accompagnato le attività connesse ai Monopoli. Ha rappresentato per tutta la categoria un sicuro riferimento nel lavoro ed una figura umana di alto spessore e di infaticabile servizio. E' stato punto di riferimento, fornendo in ogni occasione pronto riscontro alle esigenze dell’utenza, anche nei momenti più difficili, come durante il sisma di Amatrice o in questo tempo di pandemia. Nessuno dei tabaccai di Rieti potrà dimenticarlo e la sua persona rimarrà per sempre nel ricordo degli addetti al settore. Esprimiamo di nuovo, con tutta la possibile partecipazione, le più sentite condoglianze a tutti i suoi cari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA