Inferno Salaria, trovata l'auto del giovane disperso. La sorella di Andrea: «Aspettiamo il dna»

Giovedì 6 Dicembre 2018 di Raffaella Di Claudio
1
Inferno sulla Salaria, giovane disperso. La sorella: «Aspettiamo la prova del dna»

RIETI - «Hanno trovato un corpo carbonizzato intorno alla mezzanotte di ieri e abbiamo fatto il test del dna con l’altro fratello (gemello, ndr) per vedere se è compatibile. Ci faranno sapere al massimo tra due giorni». A parlare al Messaggero, con un filo di voce rotta dal pianto è Valentina Maggi, sorella di Andrea, 38enne di Borgo Santa Maria, frazione di Montelibretti (Roma). Una formalità, perché per i carabinieri, la vittima è lui. I militari, infatti, hanno trovato l'auto nei pressi dell'area di servizio.

LEGGI ANCHE Camionista sotto choc: «Ho fatto tutto come sempre»

Il giovane manca all’appello da ieri. Per tutta la giornata di ieri i familiari lo hanno cercato a casa e negli ospedali, lanciando anche un appello alla trasmissione di Rai 3 “Chi l’ha visto?”, senza riuscire ad avere sue notizie. Sono ore di apprensione e dolore per i quattro fratelli, mentre il passare delle ore assottiglia le speranze di trovarlo ancora in vita.
 


Gli esami genetici dovranno stabilire con certezza se il corpo senza vita rinvenuto sotto a un furgone Daily sulla via Salaria Vecchia è quello della ragazzo che, stando alle ricostruzioni sommarie delle ultime ore, si sarebbe fermato per vedere cosa stava succedendo nel distributore, salvo poi essere travolto dall’onda d’urto della seconda esplosione.
 
 

 

Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 00:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Quelle prime uscite dei figli e i genitori fantasmi della notte

di Raffaella Troili