Giada Sebastiani, la musica nel dna: il talento nella cover di “Promettimi”

Giada Sebastiani
di Giacomo Cavoli
4 Minuti di Lettura
Venerdì 14 Maggio 2021, 08:45

RIETI - Dall’unione di due ugole d’oro, il risultato poteva essere soltanto un terzo incontenibile e irresistibile talento, che porta con sé anche il cognome e il ricordo di una delle figure moralmente più integerrime che Rieti ricordi. Punta infatti con passione e forza allo sbarco sulla scena musicale italiana Giada Sebastiani, figlia dell’indimenticato avvocato reatino Umberto Sebastiani – baritono per nascita, una carriera professionale spesa nella lotta contro il malaffare e la corruzione – e della cantante lirica Mirella Caponetti, i due fari-guida nella scelta di Giada di voler abbracciare totalmente e senza più alcuna remora il richiamo della musica nella sua vita.

E per dire che ora anche lei c’è e cerca un posto al sole per la sua anima, Giada ha dato subito fondo a tutto il talento sancito per nascita, producendo la cover di una delle più belle canzoni di Elisa, “Promettimi” che, accompagnata dal video prodotto nello studio di registrazione milanese “Novenove Studio”, in neanche una settimana ha già raccolto centinaia di visualizzazioni, commenti e condivisioni.

Il percorso

Giada, neanche a dirlo, la musica l’ha vissuta in casa, da sempre: «L’ho respirata fin da piccola, ma cantavo soltanto per hobby e non avevo mai preso lezioni, nonostante fossi già intonata fin da bambina – racconta – Con il passare degli anni ho fatto concerti nei teatri ma, non avendo mai studiato veramente la musica, mancava la tecnica. Così avevo finito per metterla un po’ da parte, fino al momento in cui sono partita per andare a vivere in Spagna».

E lì nel 2016, a 26 anni, dopo aver già conseguito due lauree in Italia, Giada ha fatto i conti con se stessa: «Vivevo in un luogo dove non importava chi ero o cosa facessi, ma soltanto se fossi felice della mia vita. E allora ho capito che, per esserlo, non mi restava che tornare in Italia, per abbracciare definitivamente la musica come scelta di vita. Dentro di me sentivo una voce che mi diceva che non era finita lì ed è stato a quel punto che ho avuto più consapevolezza di me stessa».

D’altro canto, tra le mura famigliari il supporto affettivo e professionale alla sua passione non le è mai mancato e il Covid, paradossalmente, ha finito per darle una mano: «Oltre a mia mamma, su ciò di cui avevo bisogno per cantare ho sempre chiesto tutto a papà, fino a quando è rimasto con me (Sebastiani è scomparso nel 2012, ndr). E ora mi manca tantissimo”. Giada però non si è persa d’animo e una volta tornata in Italia ha messo a frutto la sua presa di coscienza: “Sono tornata per studiare canto, iniziando alla “Casa della Musica” di Padova, proseguendo con il mio maestro di canto moderno Stefano Sbrignadello e avviando anche lo studio della chitarra per potermi accompagnare da sola. E, seppur a distanza, grazie alla tecnologia impiegata per le videolezioni musicali, mia madre è riuscita a rendersi meglio conto di tutte le sfumature della mia voce, perfezionandomi piano piano, fino a quando ha capito che ero pronta. E così mi sono buttata».

Il debutto

Al primo tuffo nella vasca della vita, il punteggio è già alto. La cover di “Promettimi” fa registrare numeri promettenti e Giada ha già in serbo un omaggio a Lucio Battisti e alla sua seconda terra, la Spagna: «E’ stato il produttore Maurizio Martellini a credere in me fin da subito, proponendomi la canzone di Elisa – spiega Giada - Era un pezzo che avevo cantato poche volte, perché in realtà la mia tonalità è più blues, più jazz. Ma mi è entrato subito dentro: rappresenta la mia essenza».

E per arrivare al cuore delle persone non c’è trucco, non c’è inganno, come le ha insegnato papà Umberto: «Faccio leva sull’emozione – confida - Ho talmente tanto sentimento dentro di me che non basto io da sola a contenerlo, e allora esplode fuori. Voglio arrivare ad emozionare quante più persone possibili ogni volta che canto». A giudicare dal risultato, ha già centrato l’obiettivo.

La cover di “Promettimi”, cantata da Giada Sebastiani:

https://www.youtube.com/watch?v=FXomHoQ-FMM

© RIPRODUZIONE RISERVATA