A Foggia incendiata la porta di casa di Federico Gentile, ex centrocampista del Rieti: con lui il salto in C2

Mercoledì 2 Dicembre 2020 di Marco Ferroni
Federico Gentile ai tempi del Rieti

RIETI - Brutta disavventura per l'ex centrocampista del Rieti, Federico Gentile, oggi capitano del Foggia, che ieri sera ha subìto un atto vandalico che ha rischiato di trasformarsi in tragedia. Ignoti hanno dato fuoco alla porta della sua abitazione, mentre lui era in casa insieme alla moglie e ai suoi due figli. Ad accorgersi del fatto, alcuni vicini di casa che sono immediatamente intervenuti spegnendo le fiamme con secchi e bacinelle d'acqua.

 
Il presidente Roberto Felleca, che lo scorso anno è stato ad un passo dall'acquisto del Rieti, ha aggiunto: «È l'ennesima intimidazione che subisce questa società, sono convinto che non sia questa la vera tifoseria del Foggia, ma è il momento di dimostrarlo e non di tacere».


Federico Gentile ha vestito la maglia del Rieti dall'estate del 2004 al 30 giugno 2006 ottenendo una promozione in C2 con Pirozzi in panchina e realizzando il gol decisivo contro il Latina nella gara di ritorno del playout salvezza che permise alla formazione amarantoceleste di restare per un altro anno nel calcio professionistico.

Ultimo aggiornamento: 15:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA