Terminillo ancora più povero: ha chiuso anche la farmacia

La farmacia del dottor Bordi al Terminillo
di Giacomo Cavoli
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 6 Ottobre 2021, 20:59

RIETI  - Chiude i battenti la storica e unica farmacia del Terminillo. Gestita per puro spirito di servizio ben oltre la soglia della pensione dal dottor Raffaele Bordi, è rimasta in attività fino quasi alla metà di settembre, per poi affiggere sulla porta il cartello con su scritto “Chiuso”, in attesa che la sua gestione venga rilevata da un nuovo acquirente.

«Tutto questo non potrà durare a lungo – spiegava a Il Messaggero, nel febbraio 2019, il dottor Bordi - Credo di poter resistere ancora un altro anno, poi sarò costretto a chiudere».

Quel momento, evidentemente, non era ormai più prorogabile, ma intanto Terminillo sconta ora l’ennesimo – e stavolta grave – disservizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA