Rieti, Fara, tradizioni che lasciano
il segno: il presepe di casa Polioni
opera d'arte a Passo Corese. Foto

Venerdì 12 Gennaio 2018 di Raffaella Di Claudio

RIETI - Tradizioni che si tramandano. Anche quest’anno, dopo 25 anni, è stato uno delle attrattive del periodo natalizio a Passo Corese. Era nato come un semplice presepe, ma è diventato “il presepe nella botte”.
 

 

Allestito proprio all'interno di una botte un tempo utilizzata per il vino, nel giardino di casa Polioni, che si affaccia lungo via Giacomo Matteotti richiama dai primi di dicembre ai primi di gennaio numerosi visitatori che non riescono a fare a meno di suonare il campanello per chiedere di poter ammirare da vicino quella che ormai è per tutti un’opera d’arte.
Dal 1992, anno in cui è stato realizzato per la prima volta dai signori Novella Civica e Luciano Polioni, il presepe è diventato sempre più grande e articolato.

Si possono ammirare decine di statuette, alcune pregiate e ricercate, riproduzioni fedeli di animali da pascolo osservate dai pastorelli e artigiani intenti a compiere i loro mestieri intorno alla natività.

A sentire Novella e Luciano dopo tutti questi anni la stanchezza per l’organizzazione si fa sentire, ma la passione ogni ha ha la meglio. Grazie al sostegno di vicini e parenti, ogni anno l’opera è più bella. Oltre ad essere divenuta parte integrante del Natale coresino.

Concluse appena le operazioni di smontaggio, già sale la curiosità per il presepe che verrà.

Ultimo aggiornamento: 18:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA