Comunali di Fara Sabina, Roberta Cuneo chiede scusa ai finti followers: «Tutta colpa dell'agenzia di comunicazione, l'ho licenziata»

Lunedì 13 Luglio 2020 di Raffaella Di Claudio
Roberta Cuneo

RIETI - Roberta Cuneo rompe il silenzio dopo essere stata travolta dalle polemiche per il caso "dei finti like" sulla sua pagina Facebook. Nella giornata di domenica, infatti, molte persone, compresi avversari politici (da Davide Basilicata a Gabriele Picchi), in base a una particolare pratica facebook di unione dei profili, si sono riscoperte inconsapevolmente fan della sua pagina elettorale grazie a un "mi piace" mai messo. 

In un post pubblicato sull’ormai famosa pagina Facebook lievitata grazie a tale pratica (di cui Cuneo si è detta all'oscuro) a 1571 like (oggi 100 in meno) con tanto di post celebrativo poi rivelatosi un boomerang per la candidata a sindaco di Fara 3.0 e Fratelli d'Italia, chiede scusa a tutti i "finti followers" e attribuisce ogni colpa all’agenzia di comunicazione che stava curando la sua campagna elettorale cui annuncia di aver revocato il mandato. Non si sottrae comunque dalle responsabilità e mostra dispiacere per aver offeso la sensibilità dei cittadini.

“Ripartiamo da qui – scrive in conclusione -, da oggi, senza numeri né conteggi, ma con quello spirito di trasparenza e semplicità che contraddistinguono da sempre la mia figura e che saranno punti di forza della mia campagna elettorale che non verrà valutata dal numero di followers sui social, bensì dall’appartenenza di chiunque voglia seguire un vero e proprio spirito di rinnovamento costruttivo per la nostra città”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA