Zeus Rieti sempre più alto:
vittoria a Trapani: 74-83
Secondo posto per una notte
Coach Rossi: "Capaci di soffrire"

Sabato 26 Gennaio 2019 di Lorenzo Santilli
Bobby Jones
RIETI - La Zeus domina Trapani, al PalaConad termina 74-83. Miglior in campo Adegboye, con i suoi 26 punti, supportato da un grande Bobby Jones. Attacco stellare per la formazione di Rossi, bene come sempre la difesa. Almeno per una notte, con 24 punti, Rieti affianca Bergamo al secondo posto, dietro la Virtus Roma.

IL COACH ROSSI
Al termine dell’incontro coach Alessandro Rossi ha sottolineato la grande prestazione di tutto il gruppo ed il grande carattere messo in campo: “Sapevamo sarebbe stata una partita difficile. L’obiettivo era quello di contenere le sfuriate offensive di Trapani, poiché è una squadra che si accende con le sue capacità di far canestro grazie all'organizzazione ed il talento dei suoi giocatori. Inoltre, ci eravamo prefissi anche l’obiettivo di non avere passaggi a vuoto difensivi e mantenere continuità. Nel terzo quarto, il momento più delicato dell’incontro, abbiamo impattato bene e devo fare un elogio a tutti i ragazzi per la loro capacità di soffrire, di stare sul pezzo e di avere grande focus mentale, meritando a pieno la vittoria”.  
Per coach Rossi era prevedibile una partita molto fisica, ed in campo non sono state deluse le aspettative: “È stata una partita fisica anche perché l’alternativa sarebbe stata quella di tornare a casa subendo più di 100 punti, d'altronde contro Renzi e Ayers, dovevamo impattare in modo deciso”.
Ottima prestazione di tutto il gruppo con Jones e Adegboye che mettono a segno, rispettivamente, 24 e 26 punti: “Sicuramente Adegboye a differenza di altre partite, ha avuto molti varchi in area e di conseguenza più opportunità di andare a canestro. Mi fa piacere però, che i canestri decisivi nel finale siano stati segnati, grazie al passaggio di Adegboye, da Carenza e Toscano. Questa è la dimostrazione che anche gli altri, nei momenti chiave, si sono fatti trovare pronti”. I reatini avrebbero potuto chiudere la partita in tempi più ridotti: “Ci sono stati alcuni errori di lettura che hanno permesso a Trapani di poter reagire ma era difficile pensare di non avere flessioni in un campo così ostico. Rimane il fatto che con questo atteggiamento siamo una squadra complicata da affrontare e continueremo così, al di là del risultato finale”, ha concluso coach Rossi.

LA CRONACA
QUARTO QUARTO
Al 40':Esce Carenza, quattro falli per lui rientra Gigli. Grande canestro di Renzi che porta i suoi sul meno 6. Carenza rientra e trova una tripla importantissima. Qualche protesta da parte dei trapanesi su un fischio degli arbitri a favore della Npc. Clarke serve Pullazi che non sbaglia in area. Toscano trova la tripla del più 10, ma è costretto a uscire per il quinto fallo personale. Clarke è perfetto in lunetta, che serata per lui. Ancora Adegboye, altri due punti pesantissimi, che chiudono virtualmente il match. Trapani continua a sbagliare, la Zeus si prepara a festeggiare un'altra fondamentale vittoria in trasferta. Jones allunga in lunetta, ritmi lenti in questo finale. La Zeus batte Trapani, 74-83.
37'- Fallo tecnico per Jones, l'atleta Usa simula un contatto, subito sanzionato dalla terna. Accorciano dalla lunetta i siciliani, con il solito Clarke. Bobby Jones subisce fallo nella lotta a rimbalzo, che fa 1/2. Dall'altra parte Clarke non sbaglia un colpo, solo sei lunghezze di vantaggio per la Zeus. Jones torna in lunetta, che realizza entrambi. Ayers sbaglia dalla lunga, Jones commette infrazione di passi, qualche errore di troppo per gli amarantocelesti in questa fase di gioco. A segno Renzi, siamo sul 66-74.
34'- Si torna in campo per l'ultimo quarto, che si apre con una giocata spettacolare di Adegboye, 24 punti finora per il migliore della Zeus in questa serata. Per Trapani si accende la stella Clarke, 24 punti anche per lui. Time out chiamato da Rossi, subisce fallo Tomasini, palla per la Zeus, che non riesce ad andare a segno. Si rifà sotto Trapani con Czumbel con una tripla, a lui risponde subito Bonacini. Siamo sul 60-70.

TERZO QUARTO
30'- Trapani concreta in attacco in questa fase di gioco, ma di fronte c'è la difesa più forte del torneo che non lascia grandi margini di rimonta ai siciliani. Toscano scarica per Carenza, che non trova il canestro, Trapani torna a segnare con Clarke, sono 17 per lui. Continua lo show di Bobby Jones, altri tre punti per lui, la Zeus sta allungando ulteriormente il proprio vantaggio. Errore per Adegboye in lunetta, per Trapani continua a segnare solo Clarke. Escono Nikolic e Bonacini per questo finale di terzo quarto. Termina 52-65.
27'- Continua la crescita dei siciliani, anche Ayers trova un canestro da tre, ma la Zeus in fase offensiva è più viva che mai. Clark trova due punti con una conclusione forzata che entra nella retina, per la Zeus Bonacini non trova il canestro. Per Rieti ancoraa segno Adegboye. Jones subisce fallo e va in lunetta, 2/2 per lui. Al 27' è 47-61.
24'-Si torna in campo, subito Clarke sugli scudi con una grandissima tripla. Per la Zeus a segno Gigli, ospiti che continuano a catturare rimbalzi importanti. Due punti per Renzi sotto canestro, in crescita Trapani in questo inizio, di nuovo a segno Clarke. Siamo sul 42-51.

SECONDO QUARTO
20'- Clarke va nuovamente a segno e Rossi sfrutta il time out. Adegboye attacca bene il ferro e realizza, risponde capitan Renzi, primi punti per lui, finora limitato alla grande dalla difesa di Rieti. Ayers va a segno da tre, accorciando lo svantaggio, ancora Adegboye da tre, che serata per il britannico. Renzi trova un grande canestro dalla lunga distanza, termina così il primo tempo, 35-45 il punteggio.
17'- Jones aumenta il vantaggio, 2/2 in lunetta, ennesima grande prestazione per l'ex Virtus. Ancora Bobby, seconda tripla consecutiva, Trapani va in tilt, Parente richiama i suoi in panchina, break di 13-2. Casini recupera un gran pallone e mette un'altra tripla dei suoi. Percentuali altissime dei reatini dalla lunga distanza questa sera. Clarke mette fine al break di 16-2 per gli ospti. Siamo sul 22-38.
13'- Inizia la seconda frazione, entrano Adegboye e Conti, finora rotazioni ampie da entrambi i coach. Mollura va in lunetta e fa 2/2, per la Zeus allunga nuovamente Adegboye. Trapani lascia troppo spazio al britannico che non perdona dalla lunga distanza. Per la Zeus in campo Jones, subito a segno da tre. Ora doppia cifra di vantaggio, 20-30.

PRIMO QUARTO
10'- Che giocata di Jones, prima si rende protagonista con una schiacciata, nella successiva azione recupera un rimbalzo difensivo e conclude da tre, realizzando. Parente è costretto a chiamare Time Out. Trapani rientra in campo e accorcia, con Pullazi che trova un'altra tripla per i suoi, Rossi cambia quintetto, in campo Bonacini, Casini, Carenza e Nikolic. Proprio Carenza allunga il vantaggio, trovando i primi punti della sua partita. Dall'altra parte del campo Casini commette fallo su Mollura, che realizza due tiri liberi. Trapani finora ha segnato solo dalla lunga distanza e in lunetta. Termina il primo quarto, 16-22.
6'- Gigli in ottima forma realizza di nuovo ancora dalla media. Dopo 4 minuti arrivano i primi punti per i granata, dalla lunga distanza, risponde subito Adegboye trova la sua prima tripla della serata. La Zeus commette fallo e manda Pullazi in lunetta, che fa 2/2. Bell'azione di Trapani, con tutti i giocatori che toccano il pallone, realizza Ayers. Si rifà sotto la 2B Control, 8-11.
3'- Si inizia, primi punti per Gigli a segno dalla distanza. Ancora il capitano, realizzo un piazzato, lasciato solo dalla difesa trapanese. Buona circolazione di palla per la Zeus, Trapani male in esecuzione. Tomasini trova un fallo e va in lunetta, realizzando entrambi i liberi. Punteggio sul 6-0.

I QUINTETTI INIZIALI
TRAPANI: Clarke, Ayers, Miaschi, Pullazi, Renzi
RIETI: Adegboye, Tomasini, Toscano, Jones, Gigli

COSI’ IN CAMPO
2B Control Trapani: 9 Artioli, 5 Renzi, 11 Miaschi, 14 Czumbel, 15 Clarke, 18 Mollura, 22 Marulli, 25 Nwohuocha, 42 Ayers, 55 Pullazi. All. Parente. 
Zeus Npc Rieti: 5 Tomasini, 6 Casini, 7 Toscano, 11 Conti, 12 Gigli,  14 Jones, 17 Carenza, 23 Nikolic, 32 Bonacini, 45 Adegboye, Annibaldi. All. Rossi.
Arbitri: Caforio (Br), Tallon (Bo), Callea (Ss)

La gara all'andata valse il primo sigillo stagionale per gli uomini di Rossi, oggi lanciatissimi in classifica, forti della terza posizione. La compagine di coach Parente arriva da quattro vittorie negli ultimi 5 incontri, e va a caccia di conferme al PalaConad, campo difficile per la Npc, dove l'ultima vittoria risale all'aprile del 2016, 73-74 il finale, decisivo l'errore di Renzi al tiro libero, che aprì la strada della salvezza per i reatini. 
Zeus al completo questa sera a Trapani, dove per portare a casa i due punti servirà la consueta solidità difensiva, mostrata nelle ultime gare, per limitare la grande organizzazione d'attacco dei granata, che vede in Renzi e Clarke due protagonisti. Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio, 02:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma