Covid, oltre una persona su quattro dei nuovi contagiati nell'ultimo mese ha meno di 15 anni

Covid, oltre una persona su quattro dei nuovi contagiati nell'ultimo mese ha meno di 15 anni
di Raffaella Di Claudio
4 Minuti di Lettura
Domenica 28 Novembre 2021, 00:10

RIETI - Nell’ultimo mese ci sono stati una media di 27 contagi al giorno. Degli 826 residenti nei comuni reatini che hanno contratto il virus dal 27 ottobre al 27 novembre, 245 sono under 15 e fra questi il 75 per cento sono bambini che hanno meno di 12 anni e non rientrano ancora nella fascia d’età vaccinale. 

I dati della provincia di Rieti sono in linea con quelli nazionali che evidenziano un progressivo abbassamento dell’età dei positivi. Tuttavia, nelle ultime ore, è arrivata in tal senso la pronuncia dell’agenzia europea del farmaco circa l’idoneità del vaccino Pfizer per i bambini dai 5 agli 11 anni. Non ci sono ancora date relative all’avvio della campagna vaccinale, ma la Asl di Rieti si è detta già pronta a mettere a disposizione la sua struttura sanitaria per svolgere le immunizzazioni dei più piccoli, anche attraverso la formula dell’open day ormai collaudata. 

La campagna. Ne sono un esempio quelli svolti in occasione della vaccinazione degli over 12 e over 18 e quelli che sono in corso per la somministrazione delle terze dosi, ma anche di prime, seconde e antinfluenzale. Questa mattina, l’ambulatorio mobile della Asl farà tappa a Contigliano. Il personale sanitario sarà in piazzale degli Eroi, dalle 9 alle 14. Durante l’open day, sarà possibile vaccinarsi contro il Covid-19, anche in terza dose (aperte agli over 40 anni che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da 150 giorni) con il vaccino Moderna e sarà possibile eseguire anche l’antinfluenzale.

Domani le attività vaccinali itineranti antiCovid-19 e antinfluenzale della Asl di Rieti si sposteranno ad Amatrice, presso il Pass, in prossimità dell’area Don Minozzi, dalle ore 9 alle ore 16. La somministrazione del vaccino durante gli open day non prevede prenotazioni online. Basterà recarsi sul posto nell’orario indicato, attendere il proprio turno e vaccinarsi. I cittadini interessati dovranno essere muniti di tessera sanitaria. 

L’ingresso negli hub. Prenotazione obbligatoria, invece, presso gli hub ex Bosi, Amazon e Verdirosi che riaprirà dal primo dicembre negli orari pomeridiani. Lo scopo è evitare code, assembramenti e disagi che si stanno purtroppo verificando in questi giorni all’ex Bosi e all’hub della Sabina. A tal proposito il gruppo di minoranza “Noi Fara” sottolinea che «purtroppo dobbiamo constatare il cattivo funzionamento dell’hub ubicato presso Amazon. Ci hanno inviato foto e video che dimostrano file, assembramenti, appuntamenti con lo stesso orario a decine e decine di cittadini, nessuna priorità per chi ha prenotato, chiamate per anticipare appuntamenti seguite da incomprensibili attese di ore. Asl e amministrazione di Fara totalmente assenti, con l’ulteriore dimostrazione che un conto è la propaganda un conto la realtà. Invitiamo la nostra sindaca Roberta Cuneo e la Asl di Rieti a recarsi nella vicina Fiano Romano per apprendere come si fanno le cose». 

La situazione nelle scuole. Fari puntati sulle scuole della provincia. A Forano ci sono quattro alunni della primaria risultati positivi e gli altri compagni avranno il tampone di fine quarantena domani al drive-in di Rieti o martedì a Passo Corese. Conclusa la quarantena per i bambini della scuola dell’infanzia di Gavignano, mentre entrano in isolamento anche i bambini che hanno viaggiato sui due scuolabus comunali che collegano Forano e Gavignano. A Magliano ieri mattina sono stati sottoposti a test di uscita i ragazzi del liceo e dell’istituto alberghiero. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA