CORONAVIRUS

Coronavirus, ad Amatrice il vicesindaco Bufacchi in un video si appella alla popolazione dopo l'impennata di contagi: «Cerchiamo di ragionare»

Giovedì 15 Aprile 2021 di Marzio Mozzetti
Massimo Bufacchi

RIETI - “I contagi ad Amatrice stanno crescendo”. Si affida ad un messaggio video su Radio Amatrice, il vicesindaco Massimo Bufacchi, per stigmatizzare l’impennata di soggetti positivi subita in questi ultimi giorni ad Amatrice: “è evidente che se la situazione continua così qualcosa occorrerà fare, anche perché se non riusciremo ad essere covid free stiamo rovinando quel briciolo di turismo che potrebbe arrivare a maggio-giugno nel caso in cui la situazione nel resto dell’Italia andasse bene”.

Poi Bufacchi ricorda le pesanti sanzioni, anche penali, previste in caso di positivi che violino la quarantena. “Cosa vogliamo fare? Vogliamo continuare a stare gomito a gomito fuori dai negozi? Vogliamo continuare a fare conversazione nei piazzali dei parcheggi dei centri commerciali o vogliamo renderci conto che quello sta succedendo da noi è il contrario di quello che dovrebbe succedere?”.

Dunque. parole forti: anche se per il momento non sono stati provvedimenti più pesanti, il vice Sindaco spiega che i contatti con L’ASL sono costanti e il monitoraggio della situazione è continuo.

“Vi prego, cittadini. È una situazione difficile: non si può passare da zero a pochi positivi, a meno che non si rispettino le regole o le prescrizioni. Cerchiamo di ragionare” conclude Bufacchi, che poi annuncia un inasprimento dei controlli lungo le strade, nei centri commerciali e nei negozi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA