Cartelle pazze dell'Imu: chiesti anche 0 euro di tassa e 11 di spese di notifica

Cartelle pazze dell'Imu: chiesti anche 0 euro di tassa e 11 di spese di notifica
3 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Gennaio 2022, 00:10

RIETICartelle pazze e cittadini infuriati. Un vero e proprio pasticcio quello che sta agitando gli animi di tanti cittadini maglianesi, che si sono visti recapitare avvisi di accertamento relativi all’Imu del 2016 con cifre fantasiose. C’è chi si è visto recapitare una lettera in cui si richiede di versare zero euro, a fronte però di 11 euro di spese di notifica; chi un solo euro, frutto tra l’altro di un arrotondamento dovuto al frazionamento del valore dell’imposta in due rate, per un ammontare complessivo di 12 euro di spese di spedizione. 

Ma le casistiche degli errori sono diverse, come rivela la fila degli utenti arrivati allo sportello, aperto, fino a oggi, solo il mercoledì pomeriggio. Difficile, poi, non notare il nome del dipendente defunto da alcuni mesi, ancora riportato nelle lettere come messo notificatore. Il problema, come riferito dal sindaco Giulio Falcetta, interesserebbe solo alcune decine di avvisi di accertamento, che saranno annullati d’ufficio e che faranno pendere sul Comune le spese di notifica.

La segnalazione. A sollevare l’attenzione sulla vicenda è stato il gruppo consiliare di opposizione “Lega Salvini Lazio Magliano Sabina”, che ha inviato una lettera al sindaco, al capogruppo di maggioranza Francesco Toni e al segretario comunale Edoardo Fusco, per chiedere chiarimenti e sottolineare le difficoltà riscontrate dai cittadini nel prendere un appuntamento per far annullare gli avvisi di accertamento. «Se c’è ancora qualche amministratore coscienzioso - tuonano dalla Lega - fermi questi avvisi di accertamento il prima possibile»

Il rimedio. Intanto, ieri, dal Comune è stato comunicato che «le cartelle pervenute di importo sotto i 12 euro, al netto delle spese di notifica, sono annullate d’ufficio. Per informazioni relative ai pagamenti Imu e Tari che non ricadono nella casistica già citata, orari ampliati: oltre al mercoledì, dalle 15 alle 18, l’ufficio sarà aperto il venerdì dalle 15 alle 18 previo appuntamento da chiedere allo 0765/1893203 o via e-mail a tributi@comune.maglianosabina.ri.it. Ricordiamo che si può richiedere anche l’intervento telefonico al numero dedicato attivo dalle 10 alle 12 

© RIPRODUZIONE RISERVATA