Campolo avvisa: «Il gol? Arriverà, ma evitiamo la psicosi». Domani Rieti in trasferta contro il Vastogirardi

Sabato 17 Ottobre 2020 di Marco Ferroni
Stefano Campolo durante la conferenza prepartita

RIETI - Stefano Campolo lancia il Rieti alla riscossa e domani contro il Vastogirardi (ore 15) punta innanzitutto a ritrovare un gol che manca ormai dalle amichevoli estive, ma che non dovrà diventare una psicosi. 
«Assolutamente dobbiamo evitare di pensare a questa cosa in maniera morbosa - ammette il tecnico nel pre-gara - In settimana abbiamo lavorato su alcuni aspetti per modificare la nostra fase offensiva e sono sicuro che già domani si vedrà. Fioretti pian piano sta entrando in condizione: attualmente è all'80% ma confido nella sua esperienza». 


L'avversario 
Contro il Vastogirardi che pratica un 3-4-1-2 in mezzo al campo, il tecnico ha in serbo due situazioni di gioco «che dipenderanno dal loro approccio alla gara. Attenzione al trequartista Guida e dal difensore centrale Ruggeri, uno coi piedi buoni pericoloso anche dai tiri piazzati. Rispetto a domenica scorsa - dichiara Campolo - cambieremo qualcosa ma non in maniera sostanziale. Padovani? Recuperato».


Tormentone Marchi
Dalle questioni societarie Campolo preferisce non parlare, ma inevitabilmente l'argomento viene tirato in ballo quando si arriva al possibile ingaggio di Marchi. «Se oggi arrivasse, lo farei giocare anche subito. È un giocatore che tra avercelo e non ci passa molto, vediamo cosa deciderà la società che per me resta quella attuale e con gli obiettivi prefissati in estate con Curci, quelli cioè di vivere un anno di transizione cercando di fare bene». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA