CORONAVIRUS

Rieti, coronavirus: avvocato positivo, salta in tribunale il processo sul terremoto e aula sanificata

Giovedì 22 Ottobre 2020 di Massimo Cavoli
Tribunale

RIETI - Un avvocato è positivo al Covid e salta in tribunale l’udienza di uno dei processi sui crolli avvenuti durante il terremoto di Amatrice. E’ accaduto questa mattina, quando il giudice monocratico Carlo Sabatini ha reso noto di aver ricevuto la comunicazione da parte di uno degli avvocati che compongono il collegio di difesa, che ha comunicato di essere risultato positivo al virus. Immediata la sospensione del dibattimento, ancora nelle sue fasi iniziali, e ordine di sanificare l’aula Caperna con inevitabile rinvio dell’udienza a dicembre.

Il caso ha riproposto la difficoltà di celebrare in tribunale processi che registrano un numero superiore di persone che non consentono di rispettare il distanziamento sociale, un problema che in occasione di un'altra causa, trattata nei giorni scorsi, ha visto la presenza di almeno quaranta persone (avvocati, imputati, parti civili) in un’aula che può contenere al massimo diciannove persone distanziate secondo le norme. In quel caso, il presidente del collegio Sabatini ha annunciato che per l’udienza di dicembre sarà valutata la possibilità di un trasferimento nella sala consiliare della Provincia, già sede delle battute finali del processo per il crollo delle palazzine ex Iacp ad Amatrice.

Ultimo aggiornamento: 11:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA