Asili nido, le 28 operatrici ora
alzano la voce: «A noi interessa
essere soltanto pagate»

Venerdì 12 Luglio 2019 di Antonio Bianco
L'asilo nido Ciancarelli
RIETI - Alzano la voce per far sentire i loro diritti. Sono le ventotto operatrici degli asili nido Ciancarelli e Montessori di Quattro Strade che si sono rivolte a Il Messaggero per far sentire la propria voce rispetto alla vertenza che ha coinvolto la società per la quale lavorano: la Esperia srl.

«A noi il contenzioso tra Comune e la società non interessa - afferma la portavoce delle lavoratrici, che vuole mantenere l’anonimato - noi ci alziamo tutte le mattine per andare a lavorare e per questo chiediamo che ci vengano pagati gli stipendi. Abbiamo tutte delle famiglie da campare».

L'ARTICOLO COMPLETO NELL'EDIZIONE
DI RIETI DE IL MESSAGGERO
IN EDICOLA OGGI, VENERDI' 12 LUGLIO

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma