Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gli Area 765 sabato in unplugged
alla Festa della birra di Poggio Mirteto
Il concerto alle 22

Gli Area 765 sabato in unplugged alla Festa della birra di Poggio Mirteto Il concerto alle 22
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Giugno 2015, 17:05

POGGIO MIRTETO - Gli Area765 arrivano a Poggio Mirteto per la Festa della Birra con un live che ripercorre tutta la storia della band, dai Ratti della Sabina, a "Volume Uno" (primo album targato Area765), fino ad "Altro da fare", il nuovo disco che accompagna l'intero tour. Con loro Il Muro del Canto. La band si esibirà sabato 20 giugno per un concerto in unplugged a partire dalle 22. 18 brani (tra cui due inediti, l’omonima titletrack e “L’ultimo tango”) che ripropongono in una nuova veste sonora brani divenuti dei classici nel repertorio degli Area765.

Un disco che nasce soprattutto dalla voglia di regalare ai fan un nuovo modo di ascoltare e vivere i brani dandogli la possibilità di coglierne l'intimo valore a partire dal testo. In alcuni casi le canzoni sono state stravolte rispetto alla versione originale al punto da suonare come nuove, pur mantenendo lo stesso testo e la stessa linea melodica. In questo modo si è assistito ad una vera e propria riscoperta di brani che si sono svestiti del loro originario timbro folk assumendo una personalità più attuale e in linea con lo stile degli Area765.

Lo scorso 12 maggio è inoltre uscito il videoclip di "Tra la luna e la tua schiena". Un brano la cui semplicità e schiettezza trovano il giusto corrispettivo in un video non descrittivo ma evocativo, affidato ad un gioioso gruppo di ragazzi a cui fanno da contraltare alcune immagini della band che si sposta sul proprio furgone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA