PAPA FRANCESCO

Il Papa parla del perdono e cita Mina: «Non bastano solo parole, parole, parole»

Giovedì 10 Settembre 2015
5

«La guerra è anche nelle nostre comunità cristiane», per fare la pace occorre «perdonare», nei fatti, non a parole. Lo ha detto il Papa nella omelia della messa a Santa Marta, citando anche «quella bella canzone di Mina, che credo cantasse 'parole, parolè».

Stralci dell'omelia sono pubblicati dalla Radiovaticana. «Se tu non sai perdonare, - ha commentato papa Bergoglio - tu non sei cristiano. Sarai un buon uomo, una buona donna? Perchè non fai quello che ha fatto il Signore. Ma pure: se tu non perdoni, tu non puoi ricevere la pace del Signore, il perdono del Signore. E ogni giorno, quando preghiamo il Padre Nostro: 'Perdonaci, come noi perdoniamo?'. È un 'condizionale'. Cerchiamo di 'convincerè Dio di essere buoni, come noi siamo buoni perdonando: al rovescio. Parole, no? Come si cantava in quella bella canzone: 'Parole, parole, parole', no? Credo che Mina la cantasse? Parole! Perdonatevi! Come il Signore vi ha perdonato, così fate voi».

Ultimo aggiornamento: 15 Settembre, 11:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA