Papa Francesco lancia la crociata per le pari opportunità: bisogna fare di più per le donne

Venerdì 5 Dicembre 2014 di Franca Giansoldati
8
CITTA' DEL VATICANO - Largo alle donne. Papa Francesco spezza una lancia a favore delle pari opportunità non solo nella Chiesa (servono più teologhe), ma anche nella famiglia. “Molte donne avvertono il bisogno di essere meglio riconosciute nei loro diritti, nel valore dei compiti che esse svolgono abitualmente nei diversi settori della vita sociale e professionale, nelle loro aspirazioni in seno alla famiglia e alla società». Bergoglio in due differenti momenti di una mattinata densa di impegni, prima durante l’udienza ai membri della Commissione Teologica Internazionale e successivamente in un messaggio inviato al 'Festival della Famiglià in corso a Riva del Garda, in provincia di Trento, ha voluto incoraggiare una maggiore apertura al mondo femminile.



Il Papa si è fatto interprete della fatica di tante mamme che svolgono contemporaneamente due lavori, quello domestico e quello fuori casa. «Alcune di loro sono affaticate e quasi schiacciate dalla mole degli impegni e dei compiti, senza trovare sufficiente comprensione e aiuto". Bergoglio sprona a fare in modo che la donna non sia, "per esigenze economiche, costretta a un lavoro troppo duro e a un orario troppo pesante, che si aggiungono a tutte le sue responsabilità di conduttrice della casa e di educatrice dei figli. Ma soprattutto bisogna considerare che gli impegni della donna, a tutti i livelli della vita familiare, costituiscono anche un contributo impari”. Il ruolo delle donne, insomma, va valorizzato un po' dappertutto, anche nel campo della teologia, proprio per l'apporto specifico che possono portare alla riflessione sui temi della fede. Intuitive, sensibili, intelligenti. Peccato, ha aggiunto, che al momento sono ancora elementi coreografici, un po’ come “le fragole sulla torta". Morale: "Bisogna fare di più”. Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 10:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA