Elezioni2018, gli eletti a Roma nei collegi uninominali

di Lorenzo De Cicco
Il pallottoliere dell'uninominale a Roma e provincia assegna sette collegi al M5S alla Camera, quattro al Pd, tre al centrodestra. La sfida nei distretti della Capitale la vincono i pentastellati, il centrosinistra renziano regge l'onda d'urto dei Cinquestelle solo nei quartieri più centrali, mentre Forza Italia, Lega e Fdi sfondano in provincia. Alle politiche del 2013, se si fosse votato con questa legge elettorale, il Pd avrebbe vinto in 11 collegi, il M5S in 2, solo uno al centrodestra.

GUARDA ANCHE: Elezioni, da Giarrusso alla Barra, ecco i vip che non ce l'hanno fatta

Nel collegio del centro storico di Roma vince con un buon margine Paolo Gentiloni, nel secondo distretto (Montesacro) la spunta Marianna Madia. Gli altri collegi dove è in testa il Pd alla Camera sono l'Ardeatino, con Patrizia Prestipino, e il Gianicolense, dove il radicale Riccardo Magi batte l'ex iena Dino Giarrusso. Al Senato, il centrosinistra elegge solo Emma Bonino nel collegio centrale del Gianicolense.

Il M5S elegge al Collatino il presidente di Federmoda Massimiliano De Toma, l'economista "no-Pil" Lorenzo Fioramonti a Torre Angela, a Ostia ce la fa l'ex direttore di SkyTg24 Emilio Carelli. E ancora: i grillini portano alla Camera Felice Mariani al Tuscolano, Marco Bella a Pomezia, Emanuela del Re a Primavalle (il collegio della sindaca Virginia Raggi), a Guidonia Sebastiano Cubeddu è in testa su Barbara Saltamartini, ma devono ancora essere scrutinate le ultime sezioni e il risultato è sul filo. A Palazzo Madama, Paola Taverna conferma lo scranno nel collegio del Tuscolano, e viene eletta Giulia Lupo a Fiumicino.

Nel centrodestra vince la difficile sfida del collegio per la Camera di Castel Giubileo l'azzurra Annagrazia Calabria , Fdi fa eleggere Marco Silvestroni a Veleltri, mentre a Marino è in vantaggio l'ex assessore di Alemanno, Maria Spena.

Ancora "too close to call", al Senato, il collegio del Collatino e quello del Portuense, dove è in lieve vantaggio Paola Binetti di Noi con l'Italia-Udc.
Lunedì 5 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 06-03-2018 11:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-03-06 20:34:31
Ecco uno dei tanti motivi del non voto "RIPESCATI" Boldrini, Grasso, ,Bersani ecc questi signori non sonio stati eletti per cui dovevano essere fuori dal parlamento Grazie alle leggi che detti parlamentari si fanno ,i loro amici che trentanni e piu' che vivono di politica vengono ripescati E allora perche' votare quando il mio voto vine calpestato Questi tre soprannominati e non solo loro il popolo non li volevano ,quindi perche' ripescarli? a danno di chi ?
2018-03-06 16:09:26
Queste " ripescazioni " , vergognosissime. Trucchi e trucchetti dei politici, che conoscono solo Loro, per salvare gente che non ha avuto i relativi consensi, in un determinato seggio o quantaltro.
2018-03-06 09:11:29
Purtroppo la Boldrini potrebbe essere ripescata.
2018-03-05 19:00:19
La mia piu' grande soddisfazione e' la sonora sconfitta della boldrina e di grasso, e spero che con questo calcio sulle gengive si tolgano di torno tutti e due.
2018-03-06 16:41:08
entrambi ripescati, purtroppo
5
  • 6
QUICKMAP