Test di medicina alla Sapienza, tra i candidati un ragazzo di 17 anni e un nonno di 72

Martedì 4 Settembre 2018
Hanno 72 e 17 anni i due candidati da record che oggi hanno partecipato ai test per l'accesso alle Facoltà di Medicina e Chirurgia all'Università Sapienza di Roma. I due aspiranti medici sono divisi da 55 anni, un gap generazionale che potrebbe farli passare per nonno e nipote. Un piccolo record per la Sapienza. Il più giovane è nato il 21 settembre del 2001 e il collegà più maturo il 5 agosto del 1946. Gli iscritti alla prova erano 5.529, per un totale di 833 posti disponibili.

Giornata di primati ma anche di proteste. Tre diversi striscioni sono stati affissi presso la stessa facoltà. Intorno ad essi, davanti all'aula di Ortopedia, una delle sedi della prova, si sono radunati una cinquantina di ragazzi. «Medici fantasma. Chi si cura del Sistema sanitario nazionale» è quanto scritto da Link Coordinamenti studenteschi. «18 anni di numero chiuso, 1 milioni di studenti non festeggia» è lo slogan scelto dall'Unione degli universitari, con tanto di regali impacchettati davanti all'ingresso delle aule. «Test d'ingresso: una selezione di classe» è, invece, il motto del Fronte della Gioventù comunista di Roma.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

M5S e Lega, il diverso approccio al governo delle cose

Colloquio di Alvaro Moretti e Simone Canettieri