Scuola, presidi in fuga dal concorsone: «Test troppo difficili»

di Lorena Loiacono
ROMA Si sono ritirati dall’esame prima ancora di dare un’occhiata alle domande della prova, così ieri è andata in scena la grande fuga degli aspiranti presidi dal concorso della scuola per 2.425 posti da dirigenti. Un concorso atteso da 7 anni: l’ultimo infatti risale al 2011. Eppure ieri alla prova preselettiva, svolta in 1.984 aule in tutta Italia, mancava all’appello quasi un candidato su 3: gli iscritti al concorso erano infatti 34.580, a sostenere il test si sono presentati in 24.082 partecipanti....
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 24 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 25-07-2018 19:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2018-07-24 16:30:36
La mancanza di etica che deriva dalla mancanza d'istruzione, posti di lavoro ottenuti senza. fatica, lauree avute senza esami, dovrebbero licenziarli tutti se non fossero tutti coinvolti nella cloaca pubblica.
2018-07-24 16:25:54
La mancanza di etica che deriva dalla mancanza d'istruzione, posti di lavoro ottenuti senza fatica, lauree avute senza esami, dovrebbero licenziarli tutti se non fossero tutti coinvolti nella cloaca pubblica.
2018-07-24 15:50:26
Quindi 20.000 concorrenti ca, per 2435 posti? ! Una media di 1 posto su dieci. mi sembra che non potrà essere una buona selezione!
2018-07-24 14:15:37
Se devi scremare quasi 15 candidati per OGNI posto disponibile, l'esame dovrebbe essere "difficilino" o no ? Poi, se uno/a vuol fare il preside dovrebbe essere "abbastanza" in grado di superare un esame. O no ?
2018-07-24 13:43:49
Tests troppo difficili, o candidati troppo impreparati?
QUICKMAP