Scuola, firmato il rinnovo del contratto: aumenti a maggio

Giovedì 19 Aprile 2018
5
Firmato all'Aran il rinnovo del contratto del comparto istruzione e ricerca. L'aumento medio per tutto il personale sarà tra gli 80 e i 110 euro lordi a cui si aggiungono degli arretrati e scatterà da maggio.

L'ANTICIPAZIONE: Scuola, sbloccato il contratto. A maggio aumenti per 1,2 milioni di prof

Il 9 febbraio scorso era stata firmata la pre-intesa a cui è seguito poi il via libera del Consiglio dei ministri e della Corte dei Conti. Il contratto dà più spazio alla collegialità delle decisioni e alla contrattazione di istituto, modificando in parte alcune delle norme più contestate della cosiddetta Buona scuola.

Il nuovo contratto, tra le altre cose, non prevede un aumento dell'orario di servizio, invariati anche le ferie e i permessi sia per i docenti che per gli Ata. Rinviata a una «successiva sequenza contrattuale» la parte sulle sanzioni disciplinari.

Per gli aumenti una quota parte è stata presa dal 'merito', fondi che, con la Buona Scuola, erano a disposizione dei dirigenti scolastici che li distribuivano ai dirigenti meritevoli.
Ultimo aggiornamento: 2 Luglio, 18:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA