Rischio Listeria, Findus e Lidl ritirano alcuni surgelati. Casi in tutta Europa, altri marchi coinvolti

Findus ritira 14 lotti di minestrone surgelato: «Rischio listeria»
Si allarga l'allarme Listeria che ha già spinto Findus e Lidl a ritirare alcuni lotti di prodotti surgelati. Casi simili, che coinvolgono anche altri marchi, si registrano in tutta Europa dalla Germania al Regno Unito passando per l'Austria. Si tratta sempre di ritiri di alimenti surgelati a seguito del possibile rischio di contaminazione dal pericoloso batterio di cui è in corso un'epidemia dal 2015 che nel vecchio continente ha causato 47 casi e 9 decessi. Il Listeria monocytogenes si trasmette attraverso cibi contaminati ma viene ucciso attraverso la cottura. Il ministro Grillo assicura: «Nessun focolaio in Italia»

LEGGI ANCHE Listeria, cosa è e quali rischi si corrono

I lotti di minestroni Findus ritirati. Findus ha sottolineato che si tratta un richiamo volontario e in via del tutto precauzionale. «La decisione è stata presa in linea con la politica di massima tutela dei propri consumatori e della qualità dei propri prodotti». La decisione, «volontaria e in via del tutto precauzionale», di richiamare questi prodotti, sottolinea la società «è stata presa a seguito della segnalazione del fornitore Greenyard, della potenziale contaminazione da listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all'interno dei prodotti oggetto del richiamo». 

Findus tiene a precisare che la categoria dei prodotti oggetto del richiamo «prevede il consumo solo previa cottura, come chiaramente indicato sulle confezioni. La cottura del prodotto annulla ogni potenziale rischio per la salute», sottolinea la società. I lotti richiamati sono: Minestrone Tradizione 1 KG (lotto L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (L7327, L7326, L7304 e L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (L7257, L7292, L7318, L8011), Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (L7306). Le informazioni sul lotto di produzione, precisa Findus, «si trovano nel riquadro bianco sul retro o sul lato della confezione ove viene riportata anche la data di scadenza».

I lotti ritirati da Lidl. Per quanto riguarda Lidl, invece, l'annuncio da parte della GREENYARD N.V., è sul sito della catena di distribuzione. 
Il ritiro riguarda surgelati a marchio Freshona che in Italia al momento sarebbero stati richiamati nella sola Sicilia. Questi i lotti dei prodotti Freshona ritirati: Art. 79520 «Freshona» Mais surgelato, 450g Codice a barre 20417963; Art. 12105 «Freshona» Mix di verdure surgelate, 1000g - Assortimento Gemsemix - Mix di verdure Codice a barre 20039035. 

Il ministro Grillo. Al momento non risultano focolai di Listeria in Italia ed il ritiro dei prodotti sono effettuati in via precauzionale, ha spiegato il ministro della Salute Giulia Grillo. «Sto seguendo con la massima attenzione la vicenda del batterio Listeria. I miei uffici hanno subito predisposto tutti i controlli e le misure necessarie». I ritiri fanno seguito a una segnalazione di allerta europea proveniente dall'Ungheria. La Listeria é resistente alle basse temperature e, ricorda il ministro, viene inattivato con la cottura.
Sabato 7 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 09-07-2018 12:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-07-08 16:32:47
Totale sfiducia nelle dichiarazioni ministeriali.
2018-07-08 10:19:48
La particolarità del minestrone surgelato è quella di trovarsi tutte le verdurine già tagliate alla perfezione. Si tratta poi di insaporirlo: magari facendo prima un soffrittino, a esempio con aglio e cipolla (mi raccomando olio extravergine!), poi si può aggiungere anche del pomodoro, fresco o conservato; del brodo vero o di sintesi e infine, si butta dentro il minestrone, si aspetta che alzi il bollore e lo si lascia bollire per una ventina di minuti! Il tremendo batterio Listeria, che resiste ai -24° della surgelazione (alla faccia degli amanti del sushi!), pare che non regga ai venti minuti di bollitura (100 e più gradi, visto che il minestrone ha una densità maggiore dell'acqua distillata!). Insomma, questo ritiro è una precauzione (per i melomani: niente affatto inutile!) però, continuate pure a mangiare tranquillamente il minestrone!
2018-07-08 15:16:26
Certo che continuiamo a mangiarlo. Ma comprando le "verdurine " fresche, per poi ridurle, con un sapiente uso del coltello, a piccoli pezzetti, tutti della stessa dimensione... non so se ha presente... A proposito, il brodo di "sintesi" lo lasciamo volentieri tutto a lei. Meschini noi...
2018-07-08 18:29:47
Non so se ha presente, ma temo che lei sia rimasto ormai l'unico a comperare le verdurine e a tagliarle a piccoli pezzetti. Tutti quelli che non comprano il surgelato, comprano il minestrone fresco già tagliato, al banco del verduraio o al supermercato. Anche il brodo in dadi, polvere, contenitori vari, è ormai diffuso nel mondo. Temo che lei sia rimasto il solo a non usarlo. Non vedo come possa parlare al plurale, visto anche che non è né il Papa né un Re!
2018-07-08 03:21:08
Io ho quello a sinistra in alto: non prevedo di mangiarlo crudo. Farebbe schifo. Se puoi muoio mi troverete nell'articolo anziché tra i commenti...
6
  • 7,4 mila
QUICKMAP