Commissone Ue: «Rischia sordità chi ascolta musica con cuffie al massimo volume per più di un'ora»

Mercoledì 22 Gennaio 2014 di Antonio Caperna
2
Commissone Ue: «Rischia sordità chi ascolta musica con cuffie al massimo volume per più di un'ora»
Una persona su dieci che ascolta la musica a tutto volume con gli auricolari per pi di un’ora al giorno rischia, nell’arco di cinque anni, la perdita permanente dell’udito. Il monito arriva dalla Commissione Europea e la cifra delle persone coinvolte oscilla tra i 2,5 milioni ai dieci milioni. Nei Paesi europei la perdita dell’udito è la malattia più comune tra quelle associabili al luogo di lavoro. Per questo si cerca di frenare le conseguenze legate al piacere di ascoltare la musica. Alto volume significa oltre gli 89 decibel, ovvero superiore ai limiti sul rumore massimo consentito sul posto di lavoro. Esiste già una norma Ue di sicurezza che limita a 100 dB il livello di rumore delle apparecchiature musicali portatili. Ma, gli esperti continuano a parlare in termini di allarme. «Il rischio di perdere in modo permanente l’udito è tanto più grande quanto maggiore è il livello sonoro a cui siamo esposti e quanto più lunga è la durata dell’esposizione- spiegano gli esperti- In poche parole, più alto è il volume, minore è la durata dell’ascolto senza rischi. In presenza di suoni ad alto volume si riduce la consapevolezza di ciò che ci circonda, coprendo il rumore del traffico e i segnali di pericolo».



Lo studio Pubblicato dalla rivista americana “Injury prevention”, uno studio rivela che il numero dei pedoni feriti mentre si ascolta musica in cuffia è più che triplicato tra il 2004 e il 2011, e nel 70% dei casi l'incidente è fatale a causa del volume alto e della distrazione. I più coinvolti sono i giovani, dato che nel 68% dei casi si tratta di under 30. Secondo gli otorini consultati dalla commissione Ue, è improbabile diventare sordi a livelli inferiori agli 80 dB, equivalenti a una persona che grida o al rumore del traffico di una strada vicina. Anche a 80 dB si può ancora ascoltare musica senza problemi fino a 40 ore la settimana. Se però si alza ancora un po' il volume, il rischio aumenta immediatamente. È pur vero, però, che in molti casi si tende ad usare i lettori musicali, compresi cellulari e tablet, in luoghi rumorosi, come i bus, e di conseguenza si va ad alzare il volume.



La prevenzione La regola più semplice da seguire è allora del ‘60-60’, ovvero ascoltare la musica al 60% del volume massimo consentito dal dispositivo, quindi circa 60db, per un massimo di 60 minuti. Possibilmente, poi, ricorrere a cuffie che cancellano i rumori o con protezioni per le orecchie, così da poter godere la stessa qualità musicale ma a un volume inferiore. Purtroppo però, come è stato pubblicato sulla rivista ‘Jama Otolaryngology-Head and neck surgery’, i primi a sottovalutare il rischio sordità sono i genitori. Il 96,3% non ha percezione del problema e il 69% non affronta la questione. Lo sostengono i pediatri dell'università del Michigan con una ricerca su 700 genitori di ragazzi fra i 13 e i 17 anni. Per gli esperti un adolescente su sei sarebbe a rischio di perdere l’udito per il troppo rumore.
Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio, 13:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA