Senza speranze in Brasile, bimba di 13 anni salvata con intervento record al Meyer di Firenze

Con un intervento chirurgico ad altissima complessità è stato ricostruito l'intestino a una bimba di 13 anni affetta da una malattia congenita. La piccola paziente era arrivata in Italia, all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, dal Brasile dove, dopo due operazioni non andate a buon fine, i medici non le avevano dato speranze di sopravvivenza. È stata operata dall'equipe di ricostruzione intestinale guidata dal professor Antonio Morabito.

L'intervento, durato sei ore, è stato eseguito con la tecnica ricostruttiva ad alta specializzazione chiamata «Spiral intestinale lengthening and tailorilng». È il secondo intervento di questo tipo portato a termine in pochi giorni al Meyer, unico centro europeo per la cura di questa patologia. Secondo quanto spiegato in una nota diffusa dall'ospedale, la bambina aveva l'intestino corto e per questo era obbligata alla nutrizione parenterale totale, ossia alla somministrazione di nutrienti per via venosa.

Alla bambina è stato ricostruito l'intestino restituendogli un diametro adeguato e una motilità normale. Il tutto dopo aver rimosso il segmento di intestino precedentemente trattato. Successivamente i medici «hanno 'distesò l'intestino recuperando in lunghezza e riportandone il diametro a una dimensione normale».
Mercoledì 1 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 02-08-2018 16:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2018-08-02 12:46:22
L'Italia che funziona nonostante tutti i casini che fanno i politici.
2018-08-02 08:23:09
Non so come fate a non vergognarvi scrivendo certo cose. E' stata salvata la vita di una bambina .... e questa è una cosa meravigliosa. Evitate certi commenti veramente brutti e fuori luogo.
2018-08-02 11:07:44
certa gente ha una vita triste, non riesce mai a vedere il bello, neanche quando ci sbatte contro. va solo compatita e lasciata bollire nel proprio livore...
2018-08-01 22:34:21
Un'altra prova inconfutabile che l'ITALIA e' comunque e malgrado tutto e tutti un Paese all'avanguardia.Se non fosse per una classe politica perennemente........ "non all'altezza" del suo compito di legiferare e governare, questo Stato sarebbe indubbiamente fra i primissimi della classe. INVECE..........
2018-08-01 19:20:39
Chi paga? Al sud cartone per le fratture ma per gli stranieri chirurgia di punta. Gli italiani ringraziano e pagano.
11
  • 1,8 mila
QUICKMAP