Vizi italiani/Nulla cambia con i gattopardi dell’antipolitica

di Alessandro Campi
Tutti corrotti, nessuno corrotto. Ma non funziona così: il malaffare equamente distribuito, politicamente trasversale, non può valere come una spiegazione sociologica, figuriamoci come una giustificazione per comportamenti che sono e restano moralmente inaccettabili prim’ancora che penalmente perseguibili. Il fatto che nell’inchiesta romana sulla costruzione del nuovo stadio della Roma figurino rappresentanti e mandatari di tutti i partiti, compresi quelli che si sono proposti agli elettori come i campioni di un...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerd├Č 15 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 00:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-06-15 10:57:13
Egregio sig. Campi, non si pu├▓ dire che tra i giornalisti vi sono dei "pennaruli" e dei "gattopardi" e , pertanto, che lo siano tutti. Le generalizzazioni sono odiose. Paolo Diamante Roma
QUICKMAP