LUIGI DI MAIO

Governo, ore decisive: nodo premier, tra Salvini e Di Maio nuovo vertice

Domenica 20 Maggio 2018
Governo, è il giorno decisivo: nuovo incontro tra Salvini e Di Maio, il nodo è il premier

Un nuovo incontro sI è tenuto in tarda mattinata tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. L'obiettivo è ben chiaro: decidere il nome del primo ministro, ultimo ostacolo alla nascita del governo giallo-verde. È una domenica, quindi, decisiva. Il faccia a faccia, durato poco più di un'ora, è terminato all'ora di pranzo. Nel corso della giornata i due leader hanno avuto anche una serie di contatti telefonici. I nomi in campo sono quelli dei professori di area cinque stelle Giuseppe Conte e Andrea Roventini, anche se Di Maio ancora spera di convincere Salvini a dargli il via libera per Palazzo Chigi.

LEGGI ANCHE ----> Diktat della Francia all'Italia: «Rispetti gli impegni»

La questione dovrà essere risolta entro domani, quando i due leader del M5s e della Lega saliranno al colle per comunicare al presidente della Repubblica le loro decisioni. Nel frattempo oggi si conclude il voto nei gazebo della Lega sul programma di governo.

LEGGI ANCHE ---->  Perché Di Maio confida in Mattarella

Gazebo, Lega denuncia un attacco. «Questa mattina, tra le 11 e le 11,30, due ragazzi riconducibili ad ambienti di estrema sinistra hanno insultato i nostri militanti al banchetto di piazza Sempione, nel III Municipio a Roma. Hanno anche cercato di levare la bandiera». A riferirlo il dirigente romano della Lega Andrea Liburdi, che si trova al gazebo del mercatino di Conca d'Oro, nello stesso Municipio, per raccogliere i voti sul contratto di governo con il M5s. «Hanno paura del consenso popolare - ha aggiunto il dirigente - ma noi non accettiamo provocazioni».


Salvini a un Gazebo della Lega a Milano

Ultimo aggiornamento: 16:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Basta con l'oltraggio ultrà al centro di Roma

di Alvaro Moretti