Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Moro, Gentiloni: 40 anni fa il più grave attacco alla Repubblica. Mattarella in via Fani

Moro, Gentiloni: 40 anni fa il più grave attacco alla Repubblica. Mattarella in via Fani
1 Minuto di Lettura
Venerdì 16 Marzo 2018, 09:34
«Moro. Una mattina di 40 anni fa il più grave attacco alla Repubblica. L'Italia rende omaggio a un grande leader politico, ai carabinieri Leonardi e Ricci e agli agenti di Polizia Iozzino Rivera e Zizzi». Così su Twitter il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel quarantesimo anniversario del rapimento di Aldo Moro, nel corso del quale vennero uccisi i 5 uomini della scorta Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera e Francesco Zizzi.

Stamattina, in via Fani, alla commemorazione erano presenti il capo dello Stato Sergio Mattarella, il capo della polizia Franco Gabrielli, il sindaco di Roma Virginia Raggi, il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti, e il presidente della Camera Laura Boldrini. Sul posto molti rappresentanti delle forze dell'ordine. Applauso alla scoperta della lapide in ricordo degli uomini della scorta uccisi, davanti alla quale il presidente Mattarella ha deposto una corona dai colori bianco rosso e verde. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA