Giustizia, il ministro Bonafede: «Via a nuova legge sulla corruzione»

Il ministro Alfonso Bonafede
«È allo studio un progetto di legge contro la corruzione che probabilmente sarà concluso la prossima settimana». Lo ha detto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, a margine della riunione informale dei ministri della giustizia europei. Due, ha sottolineato Bonafede, i punti fondamentali: «il daspo ai corrotti, con l'impossibilità per un condannato in via definitiva per corruzione di avere a che fare per tutta la vita con la pubblica amministrazione e l'agente sotto copertura. In Europa - ha aggiunto- nessuno ha questo strumento noi lo avremo e dimostreremo che l'Italia vuole combattere la corruzione senza se e senza ma».

Il ministro ha anche ribadito, sempre da Innsbruck, che sul caso della nave Diciotti non c'è nessuno scontro:  «I magistrati lavorano in piena indipendenza ed autonomia rispetto al potere politico: voglio rassicurare tutti. Salvini ha espresso il suo parere, voleva dire che se qualcuno ha sbagliato deve pagare, ma i fatti parlano chiaro e lo stanno dimostrando proprio con il caso Diciotti».
Venerdì 13 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 23:37

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP